menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il trend dei ricoveri in Puglia si conferma in aumento. Dieci i decessi

Il numero complessivo dei pazienti è raddoppiato in due settimane. Il tasso di occupazione dei reparti ospedalieri, quello che si definisce il collo della bottiglia, condiziona le scelte più di altri dati

LECCE - Meno tamponi positivi come valore assoluto - 424 contro 515 -, ma una incidenza più alta in termini percentuali - 13,9 contro 11,8 -  rispetto ai dati precedenti. I test analizzati sono stati 3.057, per un dato complessivo di 518.574, mentre 372.347 i singoli casi testati.

Il bollettino regionale odierno, basato fondamentalmente sulle attività di analisi fatte la domenica, riferisce anche di dieci decessi, nove nel Barese e una nella Bat: si tratta di due persone tra i 60 e i 69 anni; due tra i 70 e i 79; quattro tra gli 80 e gli 89; due ultra novantenni (le cartelle cliniche, vale la pena sottolinearlo, sono soggette a privacy ed è comunque frequente che, ad una certà età, ci siano delle patologie pregresse). Il numero dei decessi dall'inizio dell'epidemia è di 673, pari a un indice di letalità (numero dei decessi in rapporto al numero dei casi noti), pari al 4,5 percento.

Ancora: i ricoveri sono passati da 603 a 648. Il trend si conferma in aumento, come testimoniato dall'andamento settimanale: più 109 ricoveri nella settimana tra il 12 e il 19 ottobre; più 140 tra il 19 e oggi, 26 ottobre. In 14 giorni il numero complessivo è passato da 326 a 648, è cioè raddoppiato. Di questi pazienti, oggi sono 59 quelli che si trovano in terapia intensiva (ieri 57 secondo i dati del Dipartimento della protezione civile), poco meno del 16 percento dei posti letto dichiarati disponibili. Secondo i parametri del ministero della Salute, la soglia di allarme scatta una volta raggiunto il 30 percento dei posti complessivamente in dotazione alla rianimazione (dove convergono anche pazienti con patologie di altro tipo). 

L'incremento dei guariti è stato di sole sette unità (da 6.011 a 6.018). Il numero degli attuali positivi in Puglia è di 8.279: il 92,2 percento si trova presso il proprio domicilio, quindi sta bene o ha sintomi lievi. In provincia di Lecce sono risultati positivi 28 tamponi, per un totale di 1.119 casi confermati da marzo. Calcolato il rapporto in base alla popolazione residente, nel Salento ci sono 14,1 casi contro una media regionale del 37,2. 

Leggi il bollettino del 26 ottobre

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento