rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024
Anche una mostra del Museo di Storia Patria

Tributo alla giornata dell’Unità Nazionale. Il prefetto: “Un patrimonio da rispettare”

Questa mattina nella piazza d’Armi della scuola di Cavalleria la cerimonia per il 162esimo anniversario dell’Unità d’Italia alla presenza delle autorità e del comitato provinciale per la valorizzazione della cultura della Repubblica

LECCE - Anche a Lecce, come da tradizione istituzionale, si è svolta questa mattina la cerimonia del 162esimo anniversario dell’Unità d’Italia, organizzata dalla prefettura e dalla scuola di Cavalleria dell’Esercito italiano d’intesa con il Comune di Lecce, la Provincia e gli altri componenti del comitato provinciale per la valorizzazione della cultura della Repubblica.

La celebrazione ha avuto inizio intorno alle 10 nella piazza d’Armi della scuola di Cavalleria, con l’esecuzione  dell’alzabandiera e con gli onori ai caduti. Alla manifestazione presieduta dal prefetto, Luca Rotondi, hanno preso parte i parlamentari salentini e i rappresentanti della magistratura locale, oltre al sindaco del Comune di Lecce, Carlo Salvemini, e in rappresentanza della Provincia del vice presidente, Antonio Leo.

Il prefetto Rotondi ha rivolto un ringraziamento e in saluto preliminare alle autorità presenti e agli studenti della Consulta e del 5° Circolo didattico “Livio Tempesta” di Lecce, ed ha voluto rivolgere un particolare pensiero “a tutti coloro che negli anni hanno sacrificato la propria vita per la Patria, consegnandoci questo grande patrimonio basato sui valori di indipendenza, libertà e democrazia, che va curato, rispettato e salvaguardato sempre”.

A margine della cerimonia è stata inaugurata la mostra “162 anni di Storia”, curata dal presidente del Museo di Storia Patria di Tricase, Donato Giovanni Antonaci dell’Abate, nella quale sono presenti documenti e pezzi unici attraverso i quali è stato possibile toccare con mano gli ideali e la storia risorgimentale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tributo alla giornata dell’Unità Nazionale. Il prefetto: “Un patrimonio da rispettare”

LeccePrima è in caricamento