Lunedì, 20 Settembre 2021
Attualità

Turismo e cultura: un biglietto unico per visitare chiese e "tesori" della curia

Sabato la presentazione di "LeccEcclesiae", progetto gestito da una cooperativa sociale. Si punta a garantire la fruizione nel rispetto dei luoghi

Turisti in Duomo.

LECCE – È in arrivo un ticket unico per visitare alcune chiese e il patrimonio storico e artistico che appartiene alla curia. Si tratta, del resto, di una prassi adottata nelle principali città a vocazione turistica, in Italia e non solo.

Si chiama “LeccEcclesiae – Alla scoperta del Barocco” il progetto di fruizione continuativa che sarà presentato sabato dall’arcivescovo di Lecce, Michele Seccia, e dal presidente della cooperativa sociale ArtWork, Paolo Babbo, alla quale è stato affidato il compito di gestire il programma.

I dettagli saranno resi noti in una apposita conferenza stampa: una parte del ricavato di ogni ticket andrà alla curia. Con questa iniziativa si punta a sciogliere uno dei nodi della fruizione turistica in città, cioè l’apertura delle chiese, e, nello stesso tempo, a stabilire regole chiare, sempre nel rispetto della sacralità dei luoghi e delle funzioni religiose.

Già lo scorso anno, per la stagione estiva, fu varato un progetto di concerto con l’amministrazione comunale, “Lecce Città Chiesa”, che consentiva anche ai visitatori di usufruire delle guide dell’associazione The Monuments People (era prevista una donazione volontaria da parte dei partecipanti) presso il Duomo, la Basilica di Santa Croce, le chiese di San Matteo e di Sant'Irene. Con “LeccEcclesiae”, che ribadirà uno schema molto simile, l’obiettivo è quello di dare sistematicità alla gestione e alla fruizione del patrimonio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turismo e cultura: un biglietto unico per visitare chiese e "tesori" della curia

LeccePrima è in caricamento