Domenica, 21 Luglio 2024
A poche ore dal passaggio della Emerald Sakara / Gallipoli

Turismo e servizi di accoglienza: inaugurato il terminal crocieristico nel porto

Questa mattina la presentazione e l’apertura della struttura turistica nell’area portuale di Gallipoli, atto conclusivo del progetto “Themis”. Svolgerà anche funzione di infopoint per i numerosi pullman che arrivano nella zona

GALLIPOLI - Entra finalmente in funzione il nuovo servizio di accoglienza per i passeggeri delle navi da crociera che sostano nel porto di Gallipoli. A poche ore dal passaggio dell’ultima nave turistica transitata sulla rotta gallipolina, la Emerald Sakara, è stato inaugurato questa mattina il terminal per le crociere di lusso realizzato nell’area portuale.

Il Comune di Gallipoli ha infatti  concluso le attività del progetto “Themis”, finanziato nel programma  Interreg Grecia-Italia 2014-2020, con l’inaugurazione del nuovo terminal-infopoint dedicato alle piccole crociere e ai maxi yacht. In occasione dell’arrivo nella giornata di ieri della Emerald Sakara, super luxury yacht, ennesimo arrivo nel porto gallipolino, oggi è stato tagliato il nastro della struttura alla presenza del sindaco Stefano Minerva e di diverse autorità.

Dopo la benedizione da parte di Don Piero De Santis e il taglio del nastro è seguito un momento di discussione e saluto con i partner del progetto, Autorità di Gestione del programma Grecia-Italia e operatori di settore, crocieristico e di lusso, pugliesi e non.

L’inaugurazione del nuovo terminal rappresenta il passaggio finale del lavoro portato avanti dall’ufficio Demanio del Comune di Gallipoli e l’avvio concreto del turismo crocieristico sull’intero territorio. Il terminal, difatti, svolgerà anche funzione di infopoint per i numerosi pullman che arrivano nell’area portuale.

La presentazione presso la Lega Navale

“Dopo un lungo percorso della nostra comunità iniziato molti anni fa, siamo arrivati ad un nuovo e importante traguardo” ha commentato il sindaco Stefano Minerva, “ci siamo sempre interrogati su quale potesse essere il futuro turistico di questa città ormai conosciuta in tutto il mondo, che aveva bisogno di una programmazione e di un indirizzo da dare al modello di turismo, che è poi diventato il modello dei turismi che accogliamo. Il crocieristico è stata una chimera che abbiamo inseguito. Ricordo le passeggiate e gli incontri fatti nei primi anni della mia amministrazione tra il 2016 e il 2017, con le istituzioni del territorio, per capire quale fosse il percorso per riuscire a realizzare questo sogno per la città di Gallipoli ossia le navi da crociera nel nostro porto.

L'inaugurazione del terminal nell'area portuale

“Un percorso a cui hanno collaborato tantissime persone e istituzioni” prosegue il primo cittadino, “l’agenzia De Luca che ringrazio per il lavoro svolto che ci ha sempre accompagnato in queste iniziative, il pilota di porto Pepe, Confindustria Turismo che ha continuato a seguirci. Soprattutto molto si deve ad una grande capacità e volontà di un’amministrazione che ha girato il mondo per promuovere il nostro porto, che è andata a trovare le compagnie crocieristiche nelle loro sedi centrali per raccontare quello che era Gallipoli e quelle che erano le peculiarità e le caratteristiche di questo porto. Così è nata la voglia e la volontà di partecipare all’avviso dell’ Interreg. E oggi questa piccola inaugurazione rappresenta veramente tanto, un punto fermo, non solo un servizio offerto ai croceristi che arriveranno nella nostra città, ma un infopoint, un luogo di accoglienza, un luogo per raccontare la nostra città, un primo punto dove i crocieristi e non solo, potranno avere un primo contatto con la nostra realtà".

Alla presentazione presso la sede della Lega Navale hanno preso parte diverse rappresentanze istituzionali, regionali e territoriali. “Il mare è un asset delle politiche regionali” ha dichiarato l’assessore allo Sviluppo economico, Alessandro Delli Noci, “proprio per questa ragione, stiamo lavorando a un piano strategico dell’economia blu che coinvolga la nautica da diporto, un importante volano di sviluppo economico che si incrocia con l’industria delle imbarcazioni ma anche con la portualità turistica e con la pesca”.

“Il sistema portuale pugliese è una risorsa importante, occorre puntare allo sviluppo dei porti principali ma anche di quelli della diportistica turistica che va rafforzata nei porti di Gallipoli, Otranto, Leuca, Melendugno Monopoli, Barletta e tutti i porti minori” ha concluso l’assessore regionale, “questo Terminal, attraverso un programma di cooperazione con la Grecia, ci permette di qualificare l’offerta e di puntare su un turismo di qualità generando un indotto economico per consentire a Gallipoli di programmare sempre di più e meglio”.

“Quella di oggi è un’emozione enorme perché è la fine di un percorso importante che ha visto l’amministrazione impegnata per un risultato molto importante: costruire una programmazione crocieristica e avere un punto di approdo per i crocieristi in arrivo” ha commentato la consigliera con delega al settore crocieristico, Titti Cataldi, “sono orgogliosa di aver seguito questo percorso e ottenuto un risultato importante per la nostra città”.

“Va dato merito all’amministrazione comunale per aver portato a termine il progetto” commenta Gianfranco Gadaleta, coordinatore del programma Interreg Grecia-Italia, “non è semplice farlo, richiede un approccio tecnico, pratico e normativo. Tuttavia comporta una crescita amministrativa molto rilevante. La sfida per i progetti, come in questo caso, è quella di trovare una comune soluzione per comuni territori”.

Il progetto Themis

Il progetto Themis sostiene lo sviluppo e le attività dei porti minori, al fine di incrementare le loro attività e per poter affrontare il traffico marittimo, specialmente quello delle piccole crociere di lusso, verso i territori non ancora sfruttati dal turismo crocieristico, rafforzando al contempo i collegamenti con i principali porti.

Il partenariato, composto dall’Autorità di sistema portuale del mare Adriatico meridionale in qualità di capofila, dal Comune di Gallipoli, dall'Autorità portuale di Corfù, dalla Camera di Commercio di Bari e dal Comune di Paxos, rappresenta un mix perfetto per portare avanti in parallelo i temi della promozione turistica dei porti minori attraverso le crociere di lusso e gli itinerari esclusivi ideati dal progetto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turismo e servizi di accoglienza: inaugurato il terminal crocieristico nel porto
LeccePrima è in caricamento