rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Attualità

Tutela dei diritti, parte “Guardami. Cronache di quotidiana violenza”

Domani nell’ex Conservatorio Sant’Anna, a Lecce, inizierà la settimana dedicata alla solidarietà, alla prevenzione e alla lotta per la tutela dei diritti, contro la violenza di genere. Al centro della campagna sociale, una suggestiva mostra

LECCE - Partirà domani “Guardami. Cronache di quotidiana violenza, la campagna sociale fatta di appuntamenti dedicati per tutta la settimana alla solidarietà, alla prevenzione e alla lotta per la tutela dei diritti, contro la violenza di genere. Ad organizzare l’appuntamento, ospite nell’ex Conservatorio Sant’Anna, a Lecce, l’associazione “La Girandola di Lecce”, che si occupa da anni del sostegno alle donne e lotta attivamente contro tutte le forme di violenza e di emarginazione, in collaborazione con l’ideatrice della mostra, al centro della campagna, Daria Vernaleone, Pablo Peron photo Studio e con il Patrocinio del Comune di Lecce, della Consigliera di parità della Provincia di Lecce e dell’Università del Salento.

La mostra fotografica intende essere un appello di solidarietà e un invito ad aprire gli occhi e a far luce sulla violenza di genere.

Guardami è principalmente un percorso fotografico e scenografico che si sviluppa in 15 foto scelte con l’obiettivo di far conoscere e scoprire come l’interiorità delle donne e degli uomini debba essere valorizzata e messa in luce, attraverso l’importanza di un semplice dettaglio.

Insomma, donne e uomini come icone del coraggio, a corpo nudo, parlano di vulnerabilità e silenzi. Sguardi rivolti a se stessi che mirano a fondo, dentro il cuore degli spettatori.

È stato realizzato anche un piccolo spot dallo shouting fotografico da Manuel Lopez Studio Lynch.

Gli organizzatori ringraziano tutti quelli che in questa mostra ci hanno messo la faccia, dai soggetti delle foto, agli artisti Salvatore Cosentino, Elisabetta Guido, Carla Petrachi, Guido Scopece, Serena D’Amato, alla scuola di Rosanna Calcagnile, al Comune di Surbo che allestirà la mostra dal 29 novembre, e l’onorevole Giannone da sempre vicina all’Associazione La Girandola di cui è anche madrina e agli sponsor: Banca Popolare Pugliese; Generali – Sarelli; Studio Legale Mongelli; Carnevori, Braceria; Cantine Due Palme.

Il programma

22/11/2021 - ore 18

         Inaugurazione:

         Salvatore Cosentino con brani scelti dallo spettacolo “Eva non è ancora nata", accompagnato al piano da Carla Petrachi.

23/11/2021 - ore 18

         Tavola rotonda dibattito a cura dell’Associazione La Girandola : “Domani, denuncio domani”.

24/11/2021 - ore 18

         Alina Fano, assistente sociale e dottore di ricerca, Karen Visintin, ex vittima di violenza e presidente APSNon siamo Soli”

         “Dal pregiudizio al femminicidio: storie di ordinaria violenza”.

25/11/2021 - ore 18

         Alessandra Beccarisi, professoressa di Storia della Filosofia Medioevale all'Università di Foggia, Giulio Avanzini, professore di Meccanica del volo, Unisalento e referente Pari Opportunità dell’Università del Salento.

         “La violenza di genere nei linguaggi e nei mezzi di comunicazione”.

26/11/2021 - ore 18

         Elisabetta Guido, cantante jazz accompagnata da Carla Petrachi presenta alcuni brani del suo ultimo cd:

         “Non è mai un errore” “Non ritornerò mai più”

         “Risveglio”.

         Installazione a cura di Calcagnile Accademy Costumi a cura di Rosanna Calcagnile

         Testimonianze di due mamme.

27/11/2021 - ore 18

         Passaggio di testimone da La Girandola al Comune di Surbo che ospiterà la mostra dal 29 novembre al  3 dicembre.

28/11/2021 - ore 18

         Chiusura con spettacolo di pizzica a cura dell’associazione Chorezzichì di Serena D’Amato

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tutela dei diritti, parte “Guardami. Cronache di quotidiana violenza”

LeccePrima è in caricamento