Uffici postali più accessibili. Barriere ko a Santa Cesarea e Caprarica

Completati i lavori di adeguamento nelle due sedi della provincia di Lecce che rientrano nel programma dei dieci impegni assunti da Poste italiane a favore dei piccoli Comuni

I lavori alla sede di Santa Cesarea Terme

SANTA CESAREA TERME – Continuano le attività di miglioramento dei servizi e delle sedi delle Poste italiane anche in provincia di Lecce nell’ambito della campagna dei dieci impegni per i piccoli Comuni, con meno di 5 mila abitanti, promossa dall’amministratore delegato, Matteo Del Fante, in occasione dell’incontro con i “Sindaci d’Italia” dello scorso 26 novembre a Roma. In tale direzione in questi giorni sono terminati i lavori per l’abbattimento delle barriere architettoniche negli uffici postali di Santa Cesarea Terme e di Caprarica di Lecce, nell’ambito di un più ampio piano di interventi straordinari per l’adeguamento della rete nella provincia salentina.

Le installazioni sono parte integrante proprio del programma dei “dieci impegni” per i Comuni italiani ed è coerente con la presenza di Poste Italiane sul territorio e con l’attenzione l’azienda vuole riservare alle comunità locali e alle aree meno densamente popolate. In tutta Italia il piano di abbattimento delle barriere architettoniche coinvolgerà gli uffici postali di circa 1.300 comuni ed entro il 2020 la previsione è quella di demolite oltre l’80 per cento degli impedimenti fisici che ostacolano gli accessi nelle sedi. L'iniziativa è coerente con i principi sull'ambiente, il sociale e il governo di impresa, rispettati dalle aziende socialmente responsabili, che contribuiscono allo sviluppo sostenibile del Paese.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In discontinuità con il precedente indirizzo aziendale Poste italiane ha confermato, nel nuovo piano industriale, il suo impegno a non chiudere più gli uffici postali nei comuni con meno di 5mila abitanti sostenendo così la crescita e lo sviluppo dei territori, in accordo con gli enti e le pubbliche amministrazioni locali. Oltre all’eliminazione delle barriere architettoniche e nell’ambito degli impegni  a supporto delle sedi dei piccoli comuni, Poste Italiane, che ha istituito un ufficio centrale dedicato, prosegue anche con altre attività di miglioramento quali il servizio wi-fi gratuito, nuove casette postali, nuovi sportelli Atm per prelievi e servizi, e il potenziamento della videosorveglianza per la sicurezza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripresa del virus in provincia di Lecce: 33 i positivi, tra questi bimbo di 4 mesi

  • Schianto frontale in moto contro un'auto: muore 54enne, grave una donna

  • Trascina la figlia per l'orecchio, i clienti del bar si ribellano e finisce a botte

  • Coronavirus in Puglia: nove positivi, cinque nel Salento fra cui anziano di una Rsa

  • Sospetta violenza sessuale: 20enne con forti dolori denuncia stupro

  • Emergenza coronavirus, registrati altri tre casi di positività in provincia di Lecce

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento