Attualità

UniSalento apprezzata dagli studenti: lo dimostra un'indagine interna

Il Cda, preso atto dei risultati positivi, ha chiesto ai Consigli didattici proposte migliorative. Tra le novità, la riduzione dei corsi di studio con numero programmato

LECCE - Gli universitari salentini sono soddisfatti del loro percorso di studi: lo dimostra un’indagine svolta dal Nucleo di valutazione dell’ateneo sulla base della somministrazione dei questionari curata dal Presidio di qualità. Il Consiglio d’amministrazione ed il Senato, preso atto dei risultati positivi, hanno invitato i Consigli didattici a discutere i risultati dell’analisi e a proporre azioni per il miglioramento della didattica e dei servizi offerti.

Questo è stato il primo punto discusso nel corso dell’ultima seduta del Cda che ha proceduto ad approvare anche la relazione sulla performance per l’anno 2017 ed ha nominato la dottoressa Giusy Campanile “responsabile della protezione dei dati”.

Grazie ai contributi degli studenti, il Consiglio ha deciso di finanziare anche una serie di progetti: l’apertura della biblioteca di Studium 2000 in orari serali e nei fine settimana, per un importo di 40 mila euro; l’attività di tutorato per il corso di laurea in Ottica ed Optometria (8mila euro) e la creazione di una “LabOfficina 4.0” (38 mila 492 euro).

È stato costituito anche un Fondo rischi per contenzioso che parte dall’analisi di tutti i procedimenti giudiziari in atto, classificati per livello di rischio: l’iniziativa rientra nelle corrette politiche di bilancio dell’ateneo, e pertanto è stata apprezzata dal Collegio dei revisori dei Conti. Il Cda ha anche approvato la riattivazione dei corsi di studio accreditati negli anni precedenti e, tra le novità più salienti, emerge anche la riduzione dei corsi di studio con numero programmato per garantire un maggiore diritto allo studio agli studenti.

Sono state inoltre ripartite le risorse per il “Fondo Giovani” e destinate per alla mobilità internazionale degli studenti, all’incentivazione delle attività di tutorato e come incentivi alle iscrizioni a corsi di studio di particolare interesse nazionale. Tra le altre decisioni del Consiglio vi sono l’approvazione della convenzione con l’Ordine degli avvocati per il tirocinio anticipato degli studenti alla professione forense ed è stato rinnovato il Protocollo d’intesa con la Asl per le iniziative riguardanti le problematiche relative alla disabilità, alla non discriminazione e all’integrazione.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

UniSalento apprezzata dagli studenti: lo dimostra un'indagine interna

LeccePrima è in caricamento