Vacanzieri al rientro dall'estero: la rete dei laboratori per sottoporsi al tampone

In provincia di Lecce anche due postazioni per il prelievo direttamente in auto e cinque strutture private: nel capoluogo, a Veglie, Squinzano, Poggiardo e Parabita

Il drive through della Cittadella della Salute, a Lecce.

LECCE – Si intensificano i rientri dei cittadini salentini che hanno scelto di trascorrere un periodo di vacanza all’estero e per il servizio sanitario c’è un onere in più da sostenere. Dal 12 agosto, infatti, per chi fa ritorno da Spagna, Malta e Grecia è obbligatorio il tampone per rilevare l’eventuale infezione da Covid-19 (dal 13 per chi rientra dalla Croazia). Le iniziative di alcune Regioni sono state uniformate a stretto giro da un provvedimento del ministero della Salute, per cui le prescrizioni sono valide per tutto il territorio nazionale.

Il dipartimento di Promozione della salute della Regione Puglia ha assicurato che non ci sono ritardi nella presa in carico dei cittadini interessati: il tampone viene fatto non prima di 72 ore dal ritorno a casa, perché prima si potrebbe avere una buona probabilità di registrare falsi negativi. Intanto si deve restare in isolamento fiduciario che può essere concluso solo con l’esito negativo del test molecolare. Resta inteso che è necessario, preliminarmente, registrarsi sul sito regionale e compilare il modulo che dovrà essere stampato ed esibito presso la sede prescelta per il prelievo.

Le aziende sanitarie della regione si sono organizzate, oltre che con i consueti laboratori pubblici, che sono 13, anche con drive-through e laboratori privati, con costi a carico del servizio sanitario nazionale. Per quanto riguarda la provincia di Lecce le postazioni presso le quali ci si può recare in auto ed essere sottoposti a tampone si trovano nella Cittadella della Salute, a Lecce, con ingresso in via Miglietta, 5 e presso l’ospedale “Cardinale Panico” di Tricase, con accesso da via Giovanni XXIII. Il servizio è attivo dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 20.

L’alternativa, fino al 31 agosto, consiste nei cinque laboratori privati già accreditati: Lifebrain Lecce, srl (0832 243416); X-Plus Mater Gratiae a Squinzano (0832 243416); Laboratorio Monteronese di analisi, a Veglie (tel. 0832 960125) e Laboratorio Biomedica a Parabita (0833 594440), Laboratorio Alfa Analisi Cliniche di Poggiardo (0836 901586). Nei prossimi giorni la Regione avvierà la collaborazione con altri sette centri su tutto il territorio regionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolto con il furgone, amputata parte della gamba destra del 38enne

  • La lite degenera: spunta pistola a salve, investito con violenza con l’auto

  • Favori in cambio di sesso, viagra e battute di caccia, chiesti 12 anni e mezzo per l’ex pm

  • Freddato a 22 anni con un colpo di pistola alla testa, inflitti due ergastoli

  • Ubriaca alla guida colpisce auto, poi si ribalta: illesa una 21enne

  • Da Martano originale campagna per uso della mascherina. Il sindaco: “Monito ai negazionisti”

Torna su
LeccePrima è in caricamento