Mercoledì, 29 Settembre 2021
Attualità

Scuola: almeno una vaccinazione per il 96 percento del personale

Ogni Regione ha comunicato i dati al commissario Figliuolo, ma, per l'intervento del Garante per la privacy, senza l'elenco dei "no vax". In provincia di Lecce copertura oltre la media pugliese

LECCE - Delle 86.706 unità che formano il personale scolastico pugliese, docente e non docente, il 95,34 percento ha ricevuto almeno una dose di vaccino anti Covid. I dati ufficiali della Regione Puglia testimoniano i risultati finora raggiunti: in provincia di Lecce la quota arriva al 96,15, mentre quella con maggiore copertura è il Foggiano con il il 97,33. 

"Un segnale che ci fa ben sperare nella ripartenza in sicurezza delle lezioni- ha commentato l'assessore regionale all'Istruzione, Sebastiano Leo -. Il lavoro non si ferma, proseguiremo con grande attenzione e in sinergia con l’ufficio scolastico regionale a vaccinare gli studenti over12 a partire dal 23 agosto”.

"Colgo l’occasione per ringraziare tutti per la grande efficienza dimostrata - ha dichiarato il presidente della Regione, Michele Emilano -. Il modello è stato quello di organizzare sedute dedicate di vaccinazione scuola per scuola, classe per classe. Un modello che abbiamo sperimentato con successo anche con i maturandi e che da lunedì replicheremo con tutti gli studenti dai 12 anni in su. Il lavoro continua, non ci siamo fermati mai nemmeno ad agosto, andiamo avanti così”.

Tutte le Regioni sono state chiamate a comunicare, entro oggi, i dati relativi al personale scolastico alla struttura del commissario Figliuolo, compresi gli elenchi dei non aderenti alla vaccinazione: "Ma a seguito dell’intervento del Garante della privacy - ha sipegato il direttore del Dipartimento Promozione della Salute, Vito Montanaro - non è stato possibile soddisfare questa specifica richiesta del commissario straordinario per l’emergenza. Quindi non siamo in grado di dire all’interno di quel 4,66 percento di non vaccinati quanti siano i soggetti impossibilitati ad aderire alla campagna vaccinale e quelli che invece hanno manifestato la volontà di non aderire alla campagna vaccinale anti covid, ma si tratta comunque di un numero assolutamente limitato”.

Come ha assicurato l'assessore alla Sanità, Pier Luigi Lopalco, si punta ad accelerare la copertura del comparto scolastico: “Da lunedi la nostra attenzione si concentrerà sulla platea degli studenti che chiameremo a vaccinarsi uno ad uno. Partiamo già con dati incoraggianti: nella fascia dei pugliesi di 12-19 anni il 51,8 percento, che corrisponde a 166.506 giovani, hanno già ricevuto almeno una dose di vaccino. Sopra la media nazionale che è del 47,2 percento. Questo è il segno dell’immenso e capillare lavoro che stiamo portando avanti come sanità pugliese in sinergia con la protezione civile regionale”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola: almeno una vaccinazione per il 96 percento del personale

LeccePrima è in caricamento