Santa Maria di Leuca, città di giardini e paradiso dell’ eclettismo

"Ville in Festa" a Santa Maria di Leuca. Nel prossimo weekend, 11 e 12 maggio, Leuca aprirà le porte di alcune di queste dimore fantastiche

Leuca è una città favolosa e leggendaria, è la città del Finis Terrae, la fine della terra ferma per incontrare l'incrocio dei due mari, lo Ionio e l'Adriatico.

Nel dettaglio a punta Mèliso viene posto, secondo una convenzione nautica, il punto di separazione fra la costa adriatica (a est) e la costa ionica (a ovest). Si tratta comunque di semplificazioni che prevedono, quale linea di demarcazione fra le acque del Mar Adriatico e del Mar Ionio, un determinato parallelo: in questo caso il parallelo 39°47'N (che passa 50 metri più a nord di punta Mèliso), ma un'altra convenzione nautica, ad esempio, utilizza il parallelo 40°N.

Il mito di Enea passa anche da Leuca, oltre che da Porto badisco e Castro, come la leggenda ci tramanda. Anche San Pietro, prima di giungere a Roma, per la sua missione evangelica, sarebbe passato da Leuca: una colonna corinzia, posta sul promontorio di Leuca, dove si trova la basilica ed il faro, della metà del seicento ricorda questo evento.

Nella zona "alta" di Leuca, la Basilica è dedicata a Santa Maria di Leuca (in memoria di un miracolo della Madonna che salvò un gruppo di pescatori da un naufragio) ed il faro, alto oltre 48 metri è tra i più belli d'Italia.

I papi che hanno visitato Leuca sono stati Giulio I, nel 343, Costantino nel 710 e Benedetto XVI. Sempre sul promontorio, in prossimità della basilica, parte la scalinata monumentale dell'acquedotto pugliese che, in occasione di alcuni eventi, si trasforma in una cascata d'acqua che sfocia in mare. Di Leuca non si può non rammentare la sua bellezza in ambito architettonico.

Nella seconda metà dell'Ottocento, dal genio di architetti come Ruggeri, Arditi e Rossi, sorgono le ville di Leuca. Gli stili molto differenti tra loro, quello mediterraneo, quello moresco ed anche quello cinese. Villa Episcopo, ad esempio, rimarca questo stile. Villa Fuortes, invece, riecheggia il gotico ed il neoclassico. Dal 1868 al 1876 sorsero a Leuca ben venti ville dagli stili più disparati e nel 1881 le ville divennero ben quaranta. Un percorso che può essere praticato dagli studiosi e dai turisti che vogliano immergersi nei variopinti colori delle facciate di queste costruzioni artistiche. Le prime sedici ville, costruite in ordine di tempo, sono in stile toscano: si vanno a connotare con intarsi a merletto e poche decorazioni. Dal 1874 vi sarà una evoluzione stilistica, una sperimentazione che oscillera' dal rinascimentale al moresco, come villa De Francesco - Licci e villa Daniele.  Crocevia di popoli e culture, anche per la sua posizione geografica, Leuca, anche con la sua architettura, rappresenta un punto fondamentale della contaminazione culturale.  Anche dal mare, si possono scrutare queste meraviglie dell'ingegno umano. 

Santa Maria di Leuca, città di giardini e paradiso dell’ eclettismo, ci accoglie con i suoi profumi inebrianti ed i suoi colori gioiosi.

Troviamo presenti: il malvone maggiore, l’euforbia arborescente, il pino d’Aleppo, il mirto, il lentisco, il timo, l’elegante acanto, l’alisso di Leuca, la campanula pugliese, il fiordaliso di Leuca, il raponzolo meridionale, la scrofularia pugliese, le rare orchidee protette dalla Convenzione Cites. E poi le piante di cappero con i loro fiori regali, le agavi, le margherite sudafricane porpora e blu, i pelargoni, le lantane, la plumbago, i coloratissimi oleandri, l’araucaria excelsa, le gaggie, l’albero di Giuda, il profumatissimo pittosporo, le ispide tamerici, la maclura (curiosa Moracea americana dai frutti cerebriformi osservabile nel giardino della Pro Loco). Ricca anche la presenza di piante rampicanti che adornano i giardini delle ville di Santa Maria di Leuca:  la bignonia rossa e rosa, la bouganvillea, il gelsomino odoroso e quello notturno, il caprifoglio ed il glicine. In questo trionfo di esotismi non potevano mancare le palme, presenti a Villa Tamborino e Villa Maruccia, richiamano i motivi nordafricani affrescati degli interni di Villa de Francesco o Villa Daniele. Magnifico è inoltre l’esemplare di cycas revoluta che campeggia sul prospetto di Villa Episcopo.

Una manifestazione che non tradirà le aspettative degli amanti della cultura e dell'ambiente salentino sarà "Ville in Festa"

"Ville in Festa", Santa Maria di Leuca

Si rinnova anche quest’anno, sabato 11 e domenica 12 maggio, a Santa Maria di Leuca, il consueto appuntamento di primavera “Ville in Festa”, giunto alla sua 16° edizione, organizzato da SLOT in collaborazione con la Pro Loco di Leuca e con il patrocinio del Comune di Castrignano del Capo.

Un’occasione imperdibile per poter visitare alcuni angoli incantevoli della cittadina ai confini della terra ed i giardini delle più belle ville ottocentesche che impreziosiscono il lungomare Colombo, opera dell’ingegno dell’architetto Carlo Luigi Arditi di Castelvetere e degli ingegneri Achille Rossi e Giuseppe Ruggieri.

È previsto un ricco programma che prevede intermezzi musicali a cura dei partecipanti al Concorso Musicale “Villa La Meridiana”, il corteo in costume della Compagnia Teatro Minimo di Diso-Pisani, la presenza di Oronzino Invitto con l’Associazione Culturale Teatrale “Mario Perrotta Senior”, il profumo delle splendide rose inglesi del Vivaio Delta Garden di Maglie curate dalle amorevoli mani di Giuseppina Lamuraglia, degustazioni guidate di vini d.o.c. e i.g.t. e di prodotti locali d’eccellenza, esposizione di lavori di valenti artigiani salentini della cartapesta, della pietra leccese, del rame, del legno d’ulivo, del ricamo, del giunco.

Fashion in Italy Studio, con il fotografo Robert Rock, inizierà i primi scatti del calendario “Salento Faro dei Due Mari 2020 – Gemme d’Italia: Porto Cervo, Portofino, Positano, Santa Maria di Leuca, Taormina”. Originali carrozze d’epoca e calessi accompagneranno i visitatori in un giro sul lungomare, rievocando scene d’altri tempi.

Clicca qui per visualizzare il sito ufficiale della manifestazione

https://www.carolihotels.com/il-classico-appuntamento-di-primavera-ville-in-festa/

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto frontale in moto contro un'auto: muore 54enne, grave una donna

  • Trascina la figlia per l'orecchio, i clienti del bar si ribellano e finisce a botte

  • Coronavirus in Puglia: nove positivi, cinque nel Salento fra cui anziano di una Rsa

  • Sospetta violenza sessuale: 20enne con forti dolori denuncia stupro

  • Covid-19, venti nuovi positivi in Puglia. Quattro in provincia di Lecce

  • Dall’epidemiologo “supposte di realismo”: al Sud a rischio il 99 per cento dei cittadini

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento