rotate-mobile
Attualità Castrignano de' Greci

Cittadinanza onoraria alla presidente greca: “Con la ministra della Cultura sosterremo i vostri sforzi”

“Dagli sguardi delle persone, dal loro carattere puro - misto di umiltà e signorilità, dignità e ospitalità - vedo la continuità della presenza greca in Puglia”, sono le parole di Katerina Sakellaropoulou, in visita nella Grecìa Salentina

CASTRIGNANO DE' GRECI – Una giornata storica per il Salento in cui, nonostante la solennità del momento, non ha però esitato a prestarsi per dei selfie con degli studenti. Katerina Sakellaropoulou, la presidente della Repubblica ellenica, in visita questa mattina a Castrignano de’ Greci e all’intera comunità grica del Tacco: nella tappa di Calimera le è stata conferita la cittadinanza onoraria Una calorosa accoglienza quella con cui è stato omaggiato l’arrivo della massima carica dello stato greco, attesa da numerosi studenti, oltre che dai rappresentanti delle istituzioni e dalle autorità religiose, soprattutto dai numerosi studenti.

Durante la cerimonia a Calimera il presidente Roberto Casaluci ha letto la lettera del ministro degli Affari esteri e cooperazione internazionale Luigi Di Maio. Nel messaggio il ministro ha ricordato i profondi e storici legami tra la Grecìa e l’area ellenofona del Salento. Il mini tour della prima giornata si è svolto tra  Martignano, Soleto e Sternatia, poi Cutrofiano, al museo della ceramica; a Sogliano Cavour in Piazza Diaz, poi sarà la volta di Martano per i Canti di passione la storica rassegna in griko che rievoca gli ultimi istanti della vita di Cristo. Mentre nel pomeriggio prima della partenza sarà a Corigliano d’Otranto per un incontro con i sindaci della Grecìa Salentina e le autorità locali. Nelle scorse ore  Sakellaropoulou ha raggiuto altri centri della Grecìa Salentina come  Carpignano Salentino, dove ha potuto  visitare la Chiesa di Santa Cristina, la cripta con i più antichi affreschi datati e firmati al mondo. E Melpignano e il suo palazzo Marchesale, dove ha assistito all’orchestra popolare della Notte della Taranta.

Video | L'arrivo e il saluto alla presidente

A Calimera, inoltre, in una Piazza del Sole gremita di gente la presidente della Repubblica ellenica ha ricevuto la cittadinanza onoraria della Grecìa Salentina. “Da anni volevo fare questo viaggio nei paesi ellenofoni della bassa Italia, come li chiamiamo noi in Grecia, - ha dichiarato Katerina Sakellaropoulou nel suo discorso di saluto a Castrignano de’ Greci.  “Ringrazio tantissimo il presidente Casaluci  (Roberto Casaluci è sindaco di Castrignano de’ Greci e presidente dell’Unione dei Comuni della Grecìa Salentina, ndr). Una visita con estremo piacere e non vi nascondo che mi sento emozionata perché vedere da vicino e sentire le canzoni,  è un’emozione per me e per tutta la delegazione greca che mi segue. Già la denominazione Castrignano de’ Greci è un onore ancora maggiore e dice tantissimo. Attraverso la lingua e le vostre tradizioni siete riusciti a mantenere vivo il sentimento e la vicinanza con il nostro popolo. Faremo ogni sforzo necessario e tutto quello che serve, assieme alla ministra della cultura greca Lina Mendoni per sostenere i vostri sforzi per mantenere viva la lingua e mantenere il rapporto con le vostre radici. Siete la miglior parte della Grecia e vi ringrazio con tutto il cuore”.

Alcuni momenti della storica visita nella Grecìa Salentina

Nel discorso della presidente ellenica anche un pensiero alla democrazia e alla guerra in Europa: “È particolarmente importante che in questo momento difficile che l'Europa sta vivendo, a seguito dell'invasione ingiustificata dell'Ucraina da parte della Russia, i nostri Paesi, impegnati in principi e valori democratici comuni e nel rispetto del diritto internazionale, rimangano garanti di stabilità e di buon vicinato di tutta la regione del Mediterraneo, come ponte di amicizia, di pace e di cultura, che unisce i popoli fin da tempi antichissimi”.

“Una prima giornata positiva che è stata oltre le più rosee previsioni, - ha dichiarato il sindaco di Castrignano dei Greci e presidente dell’Unione dei comuni della Grecìa Salentina- con la presidente ellenica ci siamo trovati sin da subito in sintonia,  è una persona gentile, disponibile, umana. Si è immedesimata nel nostro territorio, è molto disponibile e vicina alle persone. Lei stessa vuole fare le foto con i cittadini, i bambini, abbiamo trovato una persona con il cuore vicino a noi e questo ci  emoziona. Questa visita può essere l’inizio di un nuovo percorso di consolidamento dei rapporti tra il nostro popolo e quello greco, ma anche di progettazione di azioni comuni e di cooperazione. Non è solo una visita di rappresentanza o di cortesia, ma intendiamo partire da qui per dare uno slancio e progettare insieme il futuro”.

 “Il griko –ha proseguito il presidente Casaluci- nonostante sia una lingua arcaica e quasi morta, con questa visita si rivela più che mai viva, è un’occasione di legami, relazioni di collegamenti e rapporti con la Grecia ed il popolo del Mediterraneo. La lingua come ponte per sviluppare nuove idee, nuovi rapporti transfrontalieri alla luce di quello che sta succedendo in Ucraina. La lingua come dialogo di pace e ponte per le relazioni internazionali”, ha concluso il sindaco di Castrignano de’ Greci.  

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cittadinanza onoraria alla presidente greca: “Con la ministra della Cultura sosterremo i vostri sforzi”

LeccePrima è in caricamento