rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Alimentazione

Rimettersi in forma dopo Pasqua: cosa mangiare per i 3-4 giorni successivi

Come affrontare il "dopo-Pasqua"? Di seguito alcune idee per la tavola da seguire al termine delle feste

LECCE - Con l'arrivo delle festività si mangia sempre di più a tavola ed è facile prendere un po' di peso.

La primavera è la stagione dell'anno che più si addice allo svolgimento delle attività fisiche - soprattutto all'aperto - utili al fine di rimettersi in forma. Ma per chi non ha modo, spesso è difficile ritagliarsi del tempo per una corsa o una camminata. 

Quindi chi ha assunto qualche chilo di troppo può cercare di moderate la propria alimentazione rendendola equilibrata. In tali casi, dopo ogni festività, molti esperti consigliano una dieta per i successivi tre o quattro giorni. 

Di seguito vengono riportate alcune idee utili per effettuare un semplice piano alimentare in questa fase temporale. 

Colazione

Un esempio di alimentazione equilibrata per il primo pasto della giornata può essere quello di assaporare un vasetto di yogurt bianco (intero o magro) oppure una tazza di latte parzialmente scremato. Da aggiungere il caffè o tè (senza zucchero) e un  frutto a piacere

Spuntino

Mangiare a metà mattinata - come è noto - accelera il metabolismo: una manciata di frutta secca è l'idea vincente. 

Pranzo

Consigliabile una porzione di carne bianca (pollo, tacchino, coniglio) più una porzione abbondante di verdure esclusivamente cotte e a foglia verde per favorire il transito intestinale (scarole, bietole, spinaci, verza, broccoli). E' consentito mangiare un panino integrale o di segale da contorno. 

I condimenti possono essere effettuati con olio extravergine di oliva

Merenda

La seconda merenda di giornata - nel pomeriggio - può prevedere un vasetto di yogurt bianco (intero o magro) oppure una tazza di latte parzialmente scremato

Cena

Per cena una porzione di pesce magro-azzurro (merluzzo, nasello, spigola, sogliola, alici, orata) più una porzione abbondante di verdure esclusivamente cotte e a foglia verde (scarole, bietole, spinaci, verza, broccoli). Anche in questo caso può andare bene consumare un panino integrale o di segale. 

La raccomandazione finale consiglia di usare poco sale, limone e spezie a volontà.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rimettersi in forma dopo Pasqua: cosa mangiare per i 3-4 giorni successivi

LeccePrima è in caricamento