Stanchezza di primavera: come combattere il cambio di stagione

La stagione primaverile porta, oltre alle belle giornate, anche una diffusa sensazione di spossatezza: i consigli su cosa mangiare per sentirsi meglio

La primavera è ogni anno tra le stagioni più attese perché simbolo di rinascita, oltre che per l'arrivo delle belle giornate. Ma oltre al carico di sole e risveglio della natura, questa stagione porta con sé anche i sintomi della spossatezza. Una sensazione piuttosto comune in questo periodo che può essere combattuta anche a tavola.

Stanchezza di primavera: i cibi per ricaricarsi

In questa stagione, infatti, il nostro organismo, sperimenta un calo fisiologico di energia. E la dieta è la prima cosa da adeguare, evitando i cibi troppo pesanti. Con la vasodilatazione legata all'aumento delle temperature serve orientarsi su alimenti freschi, ricchi di sali minerali. E visto che il caldo favorisce l'infiammazione meglio scegliere prodotti che contrastano l'azione infiammatoria.

Da preferire, in particolare "cibi ricchi di vitamina C e magnesio", quali mandorle, zenzero, fave, piselli, verdure amare, asparagi. 

Stanchezza di primavera: le bevande consigliate

Anche bere è importante. E per tirarsi su si può cominciare "da una tisana, da sorseggiare durante l'arco della giornata, fatta con zenzero, limone e miele. Da bere fresca. Lo zenzero, in particolare, è ricchissimo di magnesio e ha la capacità di alzare la pressione, ma solo negli ipotesi. Non crea infatti problemi a chi ha la pressione alta. Queste radici, però, sono d'importazione e non sappiamo in che modo vengono coltivate.

Per una ricarica immediata il miele è un alimento insostituibile. Un cucchiaino al mattino e uno alla sera, in questo periodo, aiutano a ritrovare smalto. Un'importante fonte di magnesio sono poi le mandorle, un'ottima soluzione anche per spezzare la fame durante il giorno o per una ricarica prima di un impegno fisico. 

Bisogna prestare anche attenzione ai sali minerali. Una loro carenza determina debolezza muscolare, spossatezza e malessere generale. Pe rquesto motivo gli integratori a base di magnesio, ferro, calcio, potassio e fosforo costituiscono un ottimo supporto, se introdotti nelle giuste quantità

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolto da un’auto sulla statale, ciclista 44enne muore sul colpo

  • Sangue sulle vie del Salento: muore una donna, un’altra in gravi condizioni

  • Trova reperti storici durante la gita al mare: bimbo di 9 anni si presenta in caserma

  • Per scansare una volpe auto sbanda e finisce sul guardrail. Un’altra vettura sopraggiunge e la colpisce

  • Mafia, droga e bombe, un “Tornado” di condanne per oltre due secoli

  • Marijuana, hashish e cocaina: in manette parrucchiere e un disoccupato

Torna su
LeccePrima è in caricamento