rotate-mobile
Lunedì, 8 Agosto 2022
Salute

Salute orale in gravidanza: come influisce sul bambino? Ecco i consigli

A quali problemi si va incontro durante il periodo di gravidanza? Di seguito le cose da sapere per salvaguardare la propria salute e quella del bambino

LECCE - Durante la gravidanza, a causa dell'aumento degli ormoni, capita che il corpo della donna sia oggetto di alcuni cambiamenti. I denti potrebbero diventare più sensibili, mentre è possibile che le gengive appaiano come gonfie o infiammate; sono i sintomi di una  gengivite da gravidanza che, se non trattata nel modo adeguato, può nuocere alla salute della donna e del bambino.

Numerosi studi - infatti - mostrano un forte legame tra una cattiva salute orale e malattie croniche come il diabete, le malattie cardiache e l'ictus.

La cosa più importante è quella di salvaguardare, il più possibile, il proprio corpo e quello della nuova creaturà che verrà al mondo. 

Quali sono i consigli migliori

La maggiore concentrazione dei batteri orali che si verifica in gravidanza è contrastabile - essenzialmente - seguendo una routine di igiene appropriata. Ecco le azioni principali da eseguire: 

- Spazzolare i denti per due minuti, due volte al giorno, è il modo ideale per combattere la placca e prevenire la gengivite da gravidanza. Si consiglia di utilizzare uno spazzolino elettrico, perché sono più efficaci nella rimozione dei batteri rispetto a quelli manuali e garantiscono una pulizia più accurata

- Durante la spazzolatura è essenziale raggiungere gli spazi più stretti. Per farlo è consigliabile bere molta acqua e usare il filo interdentale almeno una volta al giorno.

- Sciacquare la bocca con acqua del rubinetto e aggiungere il colluttorio, anziché lavare i denti subito dopo il rigetto. Tale mossa può essere utile a non danneggiare lo smalto dei denti, in quanto le nausee mattutine e il vomito ripetuto possono portare all'erosione dello smalto dentale e carie.  

- È importante comunicare al dentista la propria gravidanza, nel caso in cui sia necessario modificare i trattamenti. Meglio sempre prenotare una visita - non improvvisare - e consultare un professionista medico.

Fonte: Today.it

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salute orale in gravidanza: come influisce sul bambino? Ecco i consigli

LeccePrima è in caricamento