rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Salute

A Lecce un ambulatorio mobile per la vaccinazione anti covid e antinfluenzale

L'equipe addetta dell'Asl Lecce sarà operativa sabato 3 dicembre, dalle ore 9.30 alle 13:00, presso il piazzale esterno del centro commerciale Mongolfiera Lecce

SURBO - Il Mongolfiera Lecce annuncia una giornata dedicata alla vaccinazione anti covid e alla vaccinazione antinfluenzale negli spazi esterni del centro commerciale di Surbo.

Sabato 3 dicembre, dalle ore 9.30 alle 13:00, l’equipe medico-infermieristica del Dipartimento Prevenzione Asl Lecce sarà presente nel centro commerciale, nel grande parcheggio esterno all’interno del camper, attivo come vero e proprio ambulatorio mobile.

Locandina della vaccinazione al Mongolfiera Lecce

Il servizio utile alla comunità avverrà nella più totale sicurezza igienico-sanitaria ed è rivolto a chiunque voglia proteggere la propria salute sia dal covid che dall’influenza, essendo ormai prossimi all’arrivo dell’inverno, e non solo ai pazienti più fragili. L’organizzazione della giornata di vaccinazione è stata possibile grazie alla collaborazione della Asl Lecce, del Comune di Surbo e del centro commerciale Cbre, Mongolfiera Lecce. Un vero presidio dedicato alla salute nel luogo più amato per uno shopping confortevole e completo.

Gli obiettivi delle campagne vaccinali

Secondo quanto espresso dal sito ufficiale del ministero della salute, "le vaccinazioni anti covid 19 hanno l'obiettivo di raggiungere un’elevata copertura vaccinale con il completamento dei cicli attualmente autorizzati e con i richiami per ridurre la circolazione del virus e lo sviluppo di varianti e, in particolare, per prevenire efficacemente l’insorgenza di patologia grave e di decessi. I vaccini sono offerti gratuitamente a tutta la popolazione, secondo un ordine di priorità, che tiene conto del rischio di malattia, dei tipi di vaccino e della loro disponibilità".

Il medesimo sito informa che "anche quest'anno, vista l’attuale situazione epidemiologica relativa alla circolazione di SARS-CoV-2, si è già raccomandato di anticipare la conduzione delle campagne di vaccinazione antinfluenzale a partire dall’inizio di ottobre e offrire la vaccinazione ai soggetti eleggibili in qualsiasi momento della stagione influenzale, anche se si presentano in ritardo per la vaccinazione". 

"Questo può essere particolarmente importante se si tratta di una stagione influenzale tardiva o quando si presentano pazienti a rischio. La decisione di vaccinare dovrebbe tenere conto del livello di incidenza della sindrome simil-influenzale nella comunità, tenendo presente che la risposta immunitaria alla vaccinazione impiega circa due settimane per svilupparsi pienamente".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Lecce un ambulatorio mobile per la vaccinazione anti covid e antinfluenzale

LeccePrima è in caricamento