rotate-mobile
“Gloria al cibo”

Opinioni

“Gloria al cibo”

A cura di Gloria Cartelli

Mi chiamo Gloria, ho 34 anni e vivo a Lecce. Sono biologa nutrizionista, laureata in biotecnologie industriali presso l’Università degli studi di Pavia nell’aprile 2012. Studiando le biotecnologie agroalimentari mi sono appassionata di nutrizione e così ho proseguito i miei studi a Milano per frequentare un master in Nutrizione umana. Nel 2013 sono rientrata nella mia città d’origine, Lecce, in cui svolgo tutt’ora la libera professione in uno studio medico associato. Elaboro terapie alimentari personalizzate e i miei pazienti includono bambini di età scolastica ad adulti e sportivi. Aiuto e coinvolgo i miei pazienti a recuperare il naturale peso forma e al mantenimento del proprio stato di benessere attraverso una sana educazione alimentare. Il raggiungimento degli obiettivi si realizza attraverso un’attenta analisi dei bisogni nutritivi ed energetici del paziente che viene seguito, incontrato periodicamente nel mio studio e supportato emotivamente per il raggiungimento dei propri risultati. L’obiettivo è fornire una consulenza nutrizionale su misura, dettata in base alle caratteristiche specifiche del paziente quali l’età, le abitudini di vita e che sia personalizzata nel tempo

“Gloria al cibo”

Acido folico: proprietà e alimenti che lo contengono

L’acido folico, o vitamina B9, è una vitamina idrosolubile che non viene prodotta dall’organismo, ma che necessita di essere integrata attraverso l’alimentazione. Si tratta di una vitamina fondamentale a tutte le età, dal pre concepimento alla vecchiaia

L’acido folico e i folati sono vitamine del gruppo B (indicati anche come vitamina B9). Nonostante i due termini siano usati come sinonimi, in realtà è necessario distinguerli; infatti, il termine folato si riferisce alla vitamina nella sua forma naturale presente negli alimenti. L’acido folico, invece, è la forma ossidata della vitamina e ne identifica la molecola di sintesi presente nei formulati vitaminici e aggiunta negli alimenti cosiddetti fortificati.

Cos’è l’acido folico?

L’acido folico appartiene al gruppo dei folati (che comprende i composti chimici della vitamina B9), indispensabili per la salute dell’organismo.

La vitamina B9, o acido folico, è fondamentale per le donne in gravidanza poiché questa vitamina tende a proteggere e favorire lo sviluppo embrionale. La vitamina B9 è anche fondamentale per la sintesi delle proteine e del DNA, nonché per la formazione dell’emoglobina.

Benefici dell’acido folico

  • Antianemico: interviene nella sintesi cellulare dell’emoglobina (la molecola che trasporta l’ossigeno in tutto il corpo).
  • Previene le malattie cardiache: l’acido folico contribuisce alla riduzione dei livelli dell’amminoacido omocisteina nel sangue.
  • Previene malformazioni congenite nel feto: l’acido folico assunto prima della gravidanza riduce fino al 70% il rischio che il feto sviluppi difetti congeniti nel tubo neurale (la struttura che andrà a creare il sistema nervoso nelle prime settimane di gravidanza).
  • Previene i disturbi mentali: contribuisce ad abbassare i livelli ematici di omocisteina, ed è quindi un alleato anche della mente; previene la depressione ed è un valido aiuto a livello psicologico.

In quali alimenti è presente l’acido folico?

L’assunzione di acido folico nella propria dieta giornaliera è consigliata a tutte le età. Gli alimenti più ricchi sono gli ortaggi a foglia verde come biete, spinaci, indivia, broccoli, asparagi, carciofi e rucola. Buone fonti sono anche i legumi (fagioli, piselli, ceci). Anche nocciole, noci e pistacchi sono discrete fonti di acido folico. Quantità elevate di folati si trovano anche nel fegato di pollo, suino e bovino, mentre in misura decisamente minore in altri alimenti di origine animale come carni, pollame, pesce, uova e latticini. 

Carenza di acido folico: cosa comporta?

La sua carenza provoca una condizione clinica caratterizzata dalla minor produzione di globuli rossi, definita anemia macrocitica. Inoltre, la carenza di vitamina B9 può portare a vari gradi di danno al tessuto nervoso, poiché i folati intervengono anche nella sintesi di alcuni neurotrasmettitori, il che può causare intorpidimento e formicolio.

Volete contattare Gloria Cartelli?

Scrivete a: cartelligloria@yahoo.it e visita il mio blog: www.gloriacartelli.blog

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acido folico: proprietà e alimenti che lo contengono

LeccePrima è in caricamento