rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
“Gloria al cibo”

Opinioni

“Gloria al cibo”

A cura di Gloria Cartelli

Mi chiamo Gloria, ho 34 anni e vivo a Lecce. Sono biologa nutrizionista, laureata in biotecnologie industriali presso l’Università degli studi di Pavia nell’aprile 2012. Studiando le biotecnologie agroalimentari mi sono appassionata di nutrizione e così ho proseguito i miei studi a Milano per frequentare un master in Nutrizione umana. Nel 2013 sono rientrata nella mia città d’origine, Lecce, in cui svolgo tutt’ora la libera professione in uno studio medico associato. Elaboro terapie alimentari personalizzate e i miei pazienti includono bambini di età scolastica ad adulti e sportivi. Aiuto e coinvolgo i miei pazienti a recuperare il naturale peso forma e al mantenimento del proprio stato di benessere attraverso una sana educazione alimentare. Il raggiungimento degli obiettivi si realizza attraverso un’attenta analisi dei bisogni nutritivi ed energetici del paziente che viene seguito, incontrato periodicamente nel mio studio e supportato emotivamente per il raggiungimento dei propri risultati. L’obiettivo è fornire una consulenza nutrizionale su misura, dettata in base alle caratteristiche specifiche del paziente quali l’età, le abitudini di vita e che sia personalizzata nel tempo

“Gloria al cibo”

Come tornare in forma dopo le vacanze natalizie

Non riducete drasticamente le quantità di cibo ma incrementate il consumo di frutta e di verdura. In caso contrario, il rischio è quello di andare incontro a continue oscillazioni di peso

Si sa, durante le vacanze natalizie è quasi impossibile resistere alle tante golosità di pranzi e cenoni. Tuttavia, tornare in forma non è un obiettivo irraggiungibile: basta qualche piccola rinuncia (la prima è quella di eliminare dolci almeno per un mese, a parte i prodotti per la prima colazione) e camminare almeno mezz’ora al giorno.

Come perdere peso?

E’ importante non seguire diete drastiche e rimedi fai da te pensando di risolvere cosi i chili di troppo. È bene ridurre le porzioni, ma non saltare i pasti principali (pranzo e cena); fondamentale anche ridurre i grassi e consumare frutta e verdura fresca di stagione.

La dieta dopo le feste

Colazione: il primo pasto della giornata costituisce la benzina per far carburare al meglio la giornata; può essere abbastanza flessibile senza stravolgere del tutto le nostre abitudini. Consumare una fetta di pane e olio è una buona strategia alimentare.

Spuntini: che sia di metà mattina o pomeriggio lo spuntino può essere fatto a base di frutta o yogurt. Infatti, la frutta oltre ad essere ricca di vitamine e sali minerali è anche ricca di acqua.

Pranzo: si può mangiare una minestra a base di cereali integrali e legumi. Anche in questo caso avremo un abbattimento calorico dovuto all’elevata presenza di acqua che ci assicurerà un profondo senso di sazietà.

Cena: si può scegliere un secondo a base di proteine (carne o pesce) accompagnato da un buon piatto di verdure di stagione insieme ad una fetta di pane di segale o di farine non raffinate.

I vantaggi della camminata

Se si vuole camminare per perdere peso, occorre conoscere e praticare il metodo corretto per trasformare la camminata in un vero e proprio esercizio sportivo. Camminare è un’attività semplice, ma efficace solo se fatta con costanza nel tempo e accompagnata da una alimentazione varia ed equilibrata. La durata esatta della camminata è una domanda di rito per chi vuole perdere peso e bruciare calorie. Per bruciare quelle provenienti dalle riserve di grasso è necessario camminare per un lasso di tempo che va dai 40 ai 60 minuti almeno. Molto spesso si sente parlare che siano sufficienti anche 30 minuti, ma per raggiungere un passo sostenuto occorre prima riscaldare il corpo e avviare il ritmo della camminata; quindi occorrono circa 10 minuti al tempo che si vuole impiegare.

Quanti giorni a settimana bisogna camminare?

Partendo dal fatto che si può camminare in qualsiasi momento della giornata, se si vogliono perdere chili le uscite alla settimana devono essere almeno tre. Anzi è fondamentale non farlo ogni giorno e concedersi sempre un giorno di pausa tra un allenamento e l’altro per permettere alle articolazioni di riposare. Insomma, con la camminata si dimagrisce sul serio nonostante si tratti di un’attività a basso impatto e facile da praticare, ovvio che il dimagrimento è in proporzione all’impegno e alla costanza. 

Volete contattare Gloria Cartelli?

Scrivete a: cartelligloria@yahoo.it e visita il mio blog: www.gloriacartelli.blog

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come tornare in forma dopo le vacanze natalizie

LeccePrima è in caricamento