rotate-mobile
“Gloria al cibo”

Opinioni

“Gloria al cibo”

A cura di Gloria Cartelli

Mi chiamo Gloria, ho 34 anni e vivo a Lecce. Sono biologa nutrizionista, laureata in biotecnologie industriali presso l’Università degli studi di Pavia nell’aprile 2012. Studiando le biotecnologie agroalimentari mi sono appassionata di nutrizione e così ho proseguito i miei studi a Milano per frequentare un master in Nutrizione umana. Nel 2013 sono rientrata nella mia città d’origine, Lecce, in cui svolgo tutt’ora la libera professione in uno studio medico associato. Elaboro terapie alimentari personalizzate e i miei pazienti includono bambini di età scolastica ad adulti e sportivi. Aiuto e coinvolgo i miei pazienti a recuperare il naturale peso forma e al mantenimento del proprio stato di benessere attraverso una sana educazione alimentare. Il raggiungimento degli obiettivi si realizza attraverso un’attenta analisi dei bisogni nutritivi ed energetici del paziente che viene seguito, incontrato periodicamente nel mio studio e supportato emotivamente per il raggiungimento dei propri risultati. L’obiettivo è fornire una consulenza nutrizionale su misura, dettata in base alle caratteristiche specifiche del paziente quali l’età, le abitudini di vita e che sia personalizzata nel tempo

“Gloria al cibo”

Omega-3: benefici e proprietà dei grassi buoni

Una regolare e abbondante assunzione di alimenti ricchi di omega-3 è fondamentale per la salute. Proprio per questo sono al primo posto nella categoria dei grassi buoni

Gli acidi grassi Omega-3 sono grassi polinsaturi considerati essenziali. In particolare, il loro precursore (acido alfa-linolenico) non può essere sintetizzato dall’organismo e per questo deve essere assunto per via alimentare. Sono fondamentali per prevenire malattie di tipo cardiovascolare o infiammatorio. Infatti, all’interno del nostro organismo questi nutrienti sono importantissimi nel mantenere l’integrità e la plasticità delle membrane fosfolipidiche cellulari, strutture che sono responsabili della corretta comunicazione tra le varie cellule. Per soddisfare i fabbisogni di Omega-3 è innanzitutto possibile fare affidamento all’alimentazione.

Acidi grassi Omega-3: EPA, DHA e ALA

Il capostipite della famiglia degli Omega-3 è l’acido alfa-linolenico (ALA), un nutriente considerato essenziale perché le cellule umane non sono in grado di sintetizzarlo. Dopo essere stato assunto l’acido alfa-linolenico viene convertito in altri grassi polinsaturi: l’EPA (acido eicosapentaenoico) e il DHA (acido docosaesaenoico); questi sono gli Omega-3 biologicamente attivi responsabili dei benefici associati a questi acidi grassi.

Proprietà degli omega 3

Tra i potenziali effetti benefici degli Omega-3, i più noti riguardano il cuore. In particolare, il consumo di questi acidi grassi polinsaturi è connesso con:

  • La riduzione dei livelli di trigliceridi nel sangue;
  • L’incremento dei livelli di colesterolo “buono” (HDL);
  • Effetto anti-trombotico che potrebbe aiutare a ridurre il rischio di problemi cardiovascolari;
  • Azione antinfiammatoria che modifica la dilatazione delle arterie e perciò in grado di contrastare l’ipertensione.

Alimenti che contengono Omega-3

Gli alimenti ricchi di Omega-3 sono molto diversi tra di loro. Fra le fonti vegetali spiccano la frutta secca (in particolare noci e mandorle), i semi di lino e l’olio di semi di lino, l’olio di colza, la soia e le verdure a foglia verde. Le fonti di origine animale più importanti ricche di EPA e di DHA sono l’olio di pesce e l’olio di fegato di merluzzo. Inoltre EPA e DHA possono essere presenti nei molluschi, crostacei e in alimenti e bevande fortificati con Omega-3.

Pesce ricco di Omega-3

Per quanto riguarda l’alimentazione di tutti i giorni, il pesce è una delle fonti di grassi Omega-3 migliori. In particolare, il pesce con più Omega-3 è quello grasso che vive nei mari freddi come il salmone, sgombro, tonno, aringhe, sardine e pesce spada. I pesci più magri (come la spigola e il merluzzo) sono invece meno ricchi di Omega-3. E’ bene però ricordare che nel caso dei pesci grassi l’apporto di Omega-3 può variare a seconda della loro alimentazione. Ad esempio, nel caso del pesce di allevamento, il contenuto di EPA e DHA è più alto nel caso in cui gli animali vengano alimentati con i tradizionali mangimi a base di ingredienti marini piuttosto che con altri ingredienti.

Volete contattare Gloria Cartelli?

Scrivete a: cartelligloria@yahoo.it e visita il mio blog: www.gloriacartelli.blog

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omega-3: benefici e proprietà dei grassi buoni

LeccePrima è in caricamento