rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
“Gloria al cibo”

Opinioni

“Gloria al cibo”

A cura di Gloria Cartelli

Mi chiamo Gloria, ho 34 anni e vivo a Lecce. Sono biologa nutrizionista, laureata in biotecnologie industriali presso l’Università degli studi di Pavia nell’aprile 2012. Studiando le biotecnologie agroalimentari mi sono appassionata di nutrizione e così ho proseguito i miei studi a Milano per frequentare un master in Nutrizione umana. Nel 2013 sono rientrata nella mia città d’origine, Lecce, in cui svolgo tutt’ora la libera professione in uno studio medico associato. Elaboro terapie alimentari personalizzate e i miei pazienti includono bambini di età scolastica ad adulti e sportivi. Aiuto e coinvolgo i miei pazienti a recuperare il naturale peso forma e al mantenimento del proprio stato di benessere attraverso una sana educazione alimentare. Il raggiungimento degli obiettivi si realizza attraverso un’attenta analisi dei bisogni nutritivi ed energetici del paziente che viene seguito, incontrato periodicamente nel mio studio e supportato emotivamente per il raggiungimento dei propri risultati. L’obiettivo è fornire una consulenza nutrizionale su misura, dettata in base alle caratteristiche specifiche del paziente quali l’età, le abitudini di vita e che sia personalizzata nel tempo

“Gloria al cibo”

Arriva Natale: mangiare con gusto e restare in forma è possibile

Come possiamo goderci i pasti senza aumentare di peso e restare in salute?

Durante le festività natalizie si tende ad eccedere con gli alimenti a partire dalla vigilia di Natale fino all’Epifania. E’ fondamentale imparare a nutrirci meglio durante i giorni di “mezzo” per fare in modo che durante la vera festività si possa mangiare, evitando i sensi di colpa.

Se vogliamo rispettare le vere tradizioni i festeggiamenti si fanno durante vigilia, pranzo di Natale e Santo Stefano. Infatti, fino a che ci limitiamo a due giorni, le abbuffate sono ben tollerate a livello metabolico: qualche kg di ritenzione idrica e un po’ di pesantezza tuttavia sono assicurate. Diversamente se dovessimo pensare di abbuffarci a partire dalla vigilia fino all’Epifania, le ripercussioni sul peso e sulla salute sarebbero importanti.

Il 27, 28, 29, 30 dicembre si potrà comunque stare in relax senza avere ulteriori eccessi a tavola.

Un prezioso consiglio è quello di consumare almeno una volta al giorno un bel piatto di verdure depurative che aiutano il fegato a lavorare meglio. il fegato è uno dei principali organi emuntori del nostro corpo; ciò vuol dire che si occupa principalmente di eliminare le sostanze dannose, in pratica funziona come se fosse un vero e proprio filtro. La natura ci viene in soccorso mettendoci a disposizione una varietà di vegetali ricchi di sostanze benefiche come carciofi, finocchi e verdure a foglia verde. Questa tipologia di verdura favorisce il drenaggio del fegato e quindi tutte le sue attività, tra cui proprio quelle metaboliche. Mangiare per cena questi tipi di verdura accompagnato da una fonte proteica a scelta, permetterà di sentirsi più leggeri.

Strategia vincente: assumere cibi disintossicanti

Inserire nella propria alimentazione una dieta disintossicante che aiuti a prevenire l’aumento di peso è una valida scelta per smaltire gli eccessi alimentari. Sulle nostre tavole non dovranno mancare frutta e verdura fresche, cereali integrali e legumi: si tratta di alimenti ricchi di sostanze antiossidanti, come le vitamine C, E e betacarotene (precursore della vitamina A) essenziali per proteggere le cellule dell’organismo dagli attacchi dei radicali liberi, provocati dall’eccesso di grassi in circolo.

Esempio di “Giornata tipo”

Per dare il giusto sprint durante la colazione è bene scegliere dei cereali, come dei muesli ricchi di frutta secca e perciò altamente energetici. Fare sempre lo spuntino di metà mattina e merenda del pomeriggio con frutta fresca di stagione o scegliere dello yogurt magro che ha un effetto benefico sulla flora intestinale. Per quanto riguarda il pranzo e la cena è bene consumare un piatto “combinato” sotto forma di pasto unico che racchiuda al suo interno carboidrati, lipidi e grassi. Infine, è molto importante per incrementare l’azione depurativa e ridurre la ritenzione idrica (dovuta all’eccesso di tossine in circolo) bere almeno 1 litro e mezzo al giorno e preferire l’acqua oligominerale a basso residuo e scarso contenuto di sodio.

Volete contattare Gloria Cartelli?

Scrivete a: cartelligloria@yahoo.it e visita il mio blog: www.gloriacartelli.blog

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arriva Natale: mangiare con gusto e restare in forma è possibile

LeccePrima è in caricamento