Sabato, 25 Settembre 2021
“Gloria al cibo”

Opinioni

“Gloria al cibo”

A cura di Gloria Cartelli

Mi chiamo Gloria, ho 34 anni e vivo a Lecce. Sono biologa nutrizionista, laureata in biotecnologie industriali presso l’Università degli studi di Pavia nell’aprile 2012. Studiando le biotecnologie agroalimentari mi sono appassionata di nutrizione e così ho proseguito i miei studi a Milano per frequentare un master in Nutrizione umana. Nel 2013 sono rientrata nella mia città d’origine, Lecce, in cui svolgo tutt’ora la libera professione in uno studio medico associato. Elaboro terapie alimentari personalizzate e i miei pazienti includono bambini di età scolastica ad adulti e sportivi. Aiuto e coinvolgo i miei pazienti a recuperare il naturale peso forma e al mantenimento del proprio stato di benessere attraverso una sana educazione alimentare. Il raggiungimento degli obiettivi si realizza attraverso un’attenta analisi dei bisogni nutritivi ed energetici del paziente che viene seguito, incontrato periodicamente nel mio studio e supportato emotivamente per il raggiungimento dei propri risultati. L’obiettivo è fornire una consulenza nutrizionale su misura, dettata in base alle caratteristiche specifiche del paziente quali l’età, le abitudini di vita e che sia personalizzata nel tempo

“Gloria al cibo”

Pulizia intestinale: i probiotici e i prebiotici

Alla base di un corretto funzionamento intestinale vi è un’alimentazione equilibrata, un regolare esercizio fisico e uno stile di vita sano. Succede, però, che stress, dieta irregolare e uso prolungato di terapie farmacologiche, provochino sia disturbi intestinali, che una minore efficienza del sistema immunitario. Fondamentale è il ripristino dell’intestino, mantenendolo “pulito” con i probiotici e i prebiotici

Il microbiota intestinale, conosciuto come flora intestinale, è l’insieme di microrganismi e batteri che si trovano all’interno dell’intestino e che garantiscono il corretto funzionamento del nostro organismo. Un microbiota in salute è fondamentale per garantire la difesa da patogeni esterni e per mantenere un adeguato assorbimento di nutrienti. Perciò, il microbiota intestinale influenza attivamente l’equilibrio del nostro sistema immunitario. Proprio per questo motivo l’intestino viene spesso chiamato “secondo cervello”.

Cosa sono i probiotici?

Quando si parla di probiotici (dal greco “pro-bios”, a favore della vita) ci si riferisce a microrganismi “vivi ed attivi” presenti nel tratto intestinale, come i batteri (tra cui Bifidobatteri e Lactobacilli). Questi sono presenti nel nostro intestino e hanno la capacità di resistere all’azione digestiva del succo gastrico, enzimi intestinali e sali biliari; in particolar modo, sono in grado di aderire alle cellule intestinali e colonizzarle, senza provocare reazioni nocive. I probiotici, quindi, hanno un effetto benefico per la salute proteggendo il sistema digerente (ad esempio durante le terapie farmacologiche quando si corre il rischio di sviluppare diarrea nel caso di terapia antibiotica), ed essendo di supporto alla sindrome dell’intestino irritabile (rinforzando la flora intestinale).

Per quanto riguarda l’alimentazione, i probiotici si trovano nello yogurt e nei cibi fermentati e in quelli ricchi di fibre. Li troviamo elencati in etichetta tra gli ingredienti di molti latticini, yogurt e bevande probiotiche; molto spesso, infatti, vengono aggiunti all’alimento per potenziarne le proprietà salutistiche.

Cosa sono i prebiotici?

Anche i prebiotici sono elementi fondamentali per il nostro benessere. Si tratta di sostanze non digeribili dall’organismo, la cui azione favorisce lo sviluppo e l’attività di quei batteri “buoni”, come per l’appunto i Bifidobatteri e i Lattobacilli. In sostanza, rappresentano il nutrimento dei batteri probiotici trattandosi di fibre alimentari non digeribili che favorscono la proliferazione dei probiotici. I prebiotici hanno inoltre un’azione di attenuazione degli effetti provocati dallo stress; quest’ultimo, infatti, è in grado di provocare un’alterazione del nostro microbiota intestinale.

I prebiotici si trovano in alcuni alimenti come cereali integrali, legumi, ortaggi, avena e banana.

E i simbiotici?

Sono un mix tra prebiotici e probiotici, la cui azione sulla salute è importante e perciò definta simbiotica. Hanno la capacità di migliorare da un lato la sopravvivenza degli organismi probiotici e dall’altro di favorire la formazione di un substrato specifico alla flora intestinale già esistente. Tra le potenzialità dei simbiotici vi è il miglioramento dell’intolleranza al lattosio e di assorbimento di alcuni minerali e in generale un’azione protettiva contro infiammazioni e infezioni a carico dell’intestino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pulizia intestinale: i probiotici e i prebiotici

LeccePrima è in caricamento