“Gloria al cibo”

Opinioni

“Gloria al cibo”

A cura di Gloria Cartelli

Mi chiamo Gloria, ho 34 anni e vivo a Lecce. Sono biologa nutrizionista, laureata in biotecnologie industriali presso l’Università degli studi di Pavia nell’aprile 2012. Studiando le biotecnologie agroalimentari mi sono appassionata di nutrizione e così ho proseguito i miei studi a Milano per frequentare un master in Nutrizione umana. Nel 2013 sono rientrata nella mia città d’origine, Lecce, in cui svolgo tutt’ora la libera professione in uno studio medico associato. Elaboro terapie alimentari personalizzate e i miei pazienti includono bambini di età scolastica ad adulti e sportivi. Aiuto e coinvolgo i miei pazienti a recuperare il naturale peso forma e al mantenimento del proprio stato di benessere attraverso una sana educazione alimentare. Il raggiungimento degli obiettivi si realizza attraverso un’attenta analisi dei bisogni nutritivi ed energetici del paziente che viene seguito, incontrato periodicamente nel mio studio e supportato emotivamente per il raggiungimento dei propri risultati. L’obiettivo è fornire una consulenza nutrizionale su misura, dettata in base alle caratteristiche specifiche del paziente quali l’età, le abitudini di vita e che sia personalizzata nel tempo

“Gloria al cibo”

Ecco quali sono i cibi energetici per combattere afa e caldo

Le temperature più alte determinano stanchezza e spossatezza che tende a farci sentire stanchi. Un aiuto lo possiamo sicuramente ottenere dall’alimentazione, ma quali sono i cibi “amici” dell’estate? Scopriamolo insieme

Con l’arrivo dell’estate è comune sentirsi deboli e poco energici. L’organismo fa fatica ad adattarsi ai cambi di temperatura repentini e per questo va aiutato con l’alimentazione. Esistono infatti dei cibi considerati “energetici”, in grado di aiutare il nostro fisico per recuperare le energie perse.

Caldo ed afa sono i responsabili della stanchezza che proviamo in estate.

L’organismo cerca di mantenere costante la temperatura interna per svolgere le funzioni fisiologiche essenziali. Quando le temperature esterne si alzano, i vasi sanguigni si dilatano per disperdere il calore percepito. Ciò crea un abbassamento della pressione arteriosa che ci fa percepire stanchi e poco attivi. Inoltre l’innalzamento delle temperature provoca la dispersione di sali minerali utili come potassio e magnesio tramite la sudorazione. È per questo che d’estate dobbiamo reintegrare il più possibile questi elementi: il magnesio contribuisce alla riduzione del senso di stanchezza e affaticamento dei muscoli; il potassio ha effetto vasoattivo sui vasi sanguigni mantenendo così costante la pressione sanguigna. Il primo si trova nella frutta secca, nei cereali integrali, nei germogli di soia e nei semi di zucca; il secondo è presente in banane, cioccolato fondente, spinaci, albicocche, kiwi e asparagi.

I migliori cibi per combattere la stanchezza estiva

L’alimentazione è il modo più naturale per recuperare l’energia che perdiamo. Alimentazione equilibrata e benessere psicofisico non sono solo connessi tra di loro, ma dipendono l’uno dall’altro. Una dieta positiva nutre il corpo mantenendolo forte e sano, mentre al contempo aiuta la psiche a produrre sensazioni di rilassamento. Per questo è bene prediligere alcuni alimenti e tecniche di preparazione e cottura più adatte al periodo; tra questi sono indicati la scottatura e la saltatura, mentre sono da evitare le cotture in forno e quelle più lunghe.

Dobbiamo assicurarci di introdurre nella nostra alimentazione un apporto corretto di carboidrati, proteine e grassi ma anche prestare attenzione a quei cibi che possono aiutare a mantenerci energici, i cosiddetti “cibi energetici”. Tra questi le verdure rinfrescanti come il cetriolo, composto per il 90% da acqua e ricco di enzimi e fibre dal potere digestivo. Le zucchine, ricche di vitamina C ed E, sono particolarmente adatte nei regimi ipocalorici; diuretiche e valide alleate di chi soffre di infiammazione intestinale e perciò utili in caso di stitichezza. Tra le insalate è bene preferire quelle a foglia verde perché ricche di acido folico, ferro e potassio come la rucola, il songino, lo spinacino e l’indivia belga; verdure più “intelligenti” rispetto alla solita lattuga costituita per lo più d’acqua.

Anche il sedano è uno degli alimenti più indicati grazie alla sua leggerezza e alle poche calorie, combatte la ritenzione idrica e aiuta la digestione; la funzione digestiva è dovuta ad una molecola, la sedanina, sostanza stimolante che potenzia l’assorbimento del gas intestinale. Tra i vegetali rossi è da ricordare la barbabietola rossa, ricca di folati (utili in gravidanza) e vitamina C per potenziare il sistema immunitario. Anche il radicchio è un alimento molto digeribile, consigliato a chi ha bisogno di abbassare il colesterolo nel sangue e disintossicare l’organismo.

Tra la frutta una bella fetta di anguria aiuta a combattere il caldo per la sua azione rinfrescante; inoltre contiene vitamine tra cui potassio, fosforo e magnesio. Tra le piante aromatiche un posto d’onore lo merita il basilico; ricco di antiossidanti, possiede azione immunostimolante grazie alla vitamina C e proprietà digestive tanto da consumarlo come costituente di acque aromatizzate. Un buon piatto di pasta integrale al pesto è un’ottima ricarica durante i mesi più caldi.

Volete contattare Gloria Cartelli?

Scrivete a: cartelligloria@yahoo.it e visita il mio blog: www.gloriacartelli.blog

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ecco quali sono i cibi energetici per combattere afa e caldo

LeccePrima è in caricamento