rotate-mobile
“Gloria al cibo”

Opinioni

“Gloria al cibo”

A cura di Gloria Cartelli

Mi chiamo Gloria, ho 34 anni e vivo a Lecce. Sono biologa nutrizionista, laureata in biotecnologie industriali presso l’Università degli studi di Pavia nell’aprile 2012. Studiando le biotecnologie agroalimentari mi sono appassionata di nutrizione e così ho proseguito i miei studi a Milano per frequentare un master in Nutrizione umana. Nel 2013 sono rientrata nella mia città d’origine, Lecce, in cui svolgo tutt’ora la libera professione in uno studio medico associato. Elaboro terapie alimentari personalizzate e i miei pazienti includono bambini di età scolastica ad adulti e sportivi. Aiuto e coinvolgo i miei pazienti a recuperare il naturale peso forma e al mantenimento del proprio stato di benessere attraverso una sana educazione alimentare. Il raggiungimento degli obiettivi si realizza attraverso un’attenta analisi dei bisogni nutritivi ed energetici del paziente che viene seguito, incontrato periodicamente nel mio studio e supportato emotivamente per il raggiungimento dei propri risultati. L’obiettivo è fornire una consulenza nutrizionale su misura, dettata in base alle caratteristiche specifiche del paziente quali l’età, le abitudini di vita e che sia personalizzata nel tempo

“Gloria al cibo”

Come ridurre gli zuccheri a colazione

Con il primo pasto del mattino, ti assicuri in media circa il 20-30% dell’apporto calorico giornaliero. Per questo, saltarlo potrebbe comportare sonnolenza, difficoltà di concentrazione e ipoglicemia. La scelta più consapevole è abolire tutti quegli zuccheri inutili al nostro benessere fisico e mentale. Scopriamo quali scelte adottare

La maggior parte delle persone consuma in media una quantità di zuccheri che supera di gran lunga il fabbisogno del proprio organismo. Questo eccesso di zuccheri può causare effetti indesiderati sulla salute generale del corpo, ma cosa ancora peggiore può aumentare il rischio di sviluppare delle patologie gravi, come diabete e malattie cardiache. Per assumere meno zuccheri, è bene mangiare esclusivamente alimenti semplici e naturali, anziché cereali confezionati come biscotti e merendine (alimenti carichi di dolcificanti e conservanti). Buona abitudine è sostituire i cibi ricchi di zuccheri con quelli che garantiscono al corpo il corretto quantitativo di proteine, fibre e grassi sani.

  • Tieni sotto controllo il quantitativo di zuccheri

L’etichetta nutrizionale presente sull’involucro di tutti i cibi confezionati elenca la quantità di zuccheri contenuta in ogni porzione di quell’alimento.

  • Leggi con attenzione la lista degli ingredienti per riconoscere i diversi tipi di zuccheri

Oltre alla parola “zucchero”, che tutti conosciamo, ce ne sono tante altre che indicano la stessa sostanza ma in forme differenti; in particolare tutti i termini che hanno come suffisso -osio sono zuccheri (glucosio, fruttosio, maltosio o saccarosio).

  • Stai attento quando scegli dei cibi confezionati per la colazione

E’ noto che gli alimenti pronti, trattati o surgelati sono ricchi di zuccheri. Molti possono contenere zuccheri pur non appartenendo alla categoria dei dolci, per esempio in forma di conservanti. Anche se l’etichetta descrive il prodotto come “light”, “senza zucchero” è necessario  controllare la lista degli ingredienti e la tabella nutrizionale.

  • Includi la frutta nella tua prima colazione

La frutta contiene zuccheri naturali, ma anche vitamine e nutrienti necessari per una dieta equilibrata. Un’idea per una colazione nutriente è preparare un frullato a base di frutta fresca e yogurt al naturale.

  • Bevi molta acqua

Oltre alla sua importanza in generale per mantenere il corpo correttamente idratato, l’acqua  riduce o  elimina la voglia di cibi dolci; infatti, bere un abbondante bicchiere d’acqua aiuta a tenere sotto controllo l’appetito.

  • Fai una colazione ricca di nutrienti con l’alternativa salata

Il principale vantaggio della colazione salata è quello di avere un maggiore senso di sazietà e di contribuire a mantenere stabili i livelli di zuccheri nel sangue. Ad esempio scegliendo la colazione con le uova (fonte di proteine), accompagnata da pane tostato (fonte di carboidrati) e dell’avocado a fette (fonte di grassi insaturi), il pieno di nutrienti è assicurato.

  • Riduci la quantità di zucchero aggiunta al tè o al caffè

Molto spesso queste due bevande tipiche del mattino sono inondate dallo zucchero. Per cercare di non esagerare è consigliabile ridurre gradualmente la dose di zucchero che si aggiunge nella propria tazzina ad un solo cucchiaino raso.

Volete contattare Gloria Cartelli?

Scrivete a: cartelligloria@yaho.it   e visita il mio blog: www.gloriacartelli.blog

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come ridurre gli zuccheri a colazione

LeccePrima è in caricamento