menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Proprietà dei funghi. Rigorosamente da gustare in sicurezza

Esistono molte varietà di funghi e non tutti sono commestibili. Tra quelli che possiamo gustare in sicurezza vi sono i porcini, champignon, cardoncelli, gallinacci e chiodini, ciascuno con le sue caratteristiche e con il proprio gusto

I funghi sono organismi ben distinti dai vegetali, per morfologia, vita vegetativa, proprietà e riproduzione, costituendo infatti un regno a sé stante. Tuttavia, sia perché presentano diversi aspetti nutrizionali in comune con gli ortaggi, sia per l’uso che se ne fa nella comune alimentazione, sono spesso considerati alimenti di origine vegetale.

Il suo utilizzo nella nostra tradizione culinaria riguarda numerose ricette e in particolare la preparazione del risotto ai funghi, uno dei piatti più conosciuti a base di questo alimento. 

Esistono molte varietà di funghi e non tutti sono commestibili. Tra quelli che possiamo gustare in sicurezza vi sono i porcini, champignon, cardoncelli, gallinacci e chiodini, ciascuno con le sue caratteristiche e con il proprio gusto. Tra tutti i funghi, i più prelibati sono i porcini, carnosi e profumati, che si possono raccogliere tra la fine dell’estate e l’inizio dell’autunno. Molto prelibati sono anche i cardoncelli: il loro cappello largo e carnoso è ottimo preparato alla piastra. Tra i funghi coltivati ed economici vi sono gli champignon che sono reperibili tutto l’anno, freschi o surgelati.

Valori nutrizionali

Sono composti per quasi il 90% da acqua e apportano pochissimi grassi e calorie, 100 grammi di funghi apportano 26 kcal. I funghi sono per lo più fonti di fibra, utili per il buon funzionamento dell’intestino, ma contengono anche tracce di proteine vegetali e una buona quantità di vitamine e sali minerali come potassio, calcio, fosforo e ferro. Essendo un alimento povero di grassi, i funghi sono adatti per tutti coloro che vogliono perdere peso o seguire un regime nutrizionale povero di grassi per l’appunto.

Proprietà dei funghi

Un’importante proprietà dei funghi è quella di sostenere il sistema immunitario, esplicando importanti azioni antibatteriche. Per questo motivo è utile consumarli durante il cambio di stagione tra estate ed autunno per potenziare le difese immunitarie e aiutare l’organismo a difendersi meglio. Tale azione è svolta dai polisaccaridi contenuti nei funghi, in grado di riequilibrare il sistema immunitario, sia quando è iperstimolato da allergie o infiammazioni, sia quando si trova in condizioni di deficit, causate ad esempio da infezioni croniche.

Utili nel prevenire e contrastare l’anemia e i suoi sintomi fastidiosi quali debolezza, mal di testa e problemi digestivi, grazie al buon contenuto di ferro, i funghi sono anche in grado di contrastare l’accumulo di colesterolo cattivo nei vasi sanguigni, aiutando così a prevenire problemi legati alla circolazione. Grazie all’elevato contenuto in potassio, i funghi esplicano un’azione protettrice nei confronti del cuore e del sistema circolatorio in genere, regolando la pressione sanguigna.

I funghi conservano le loro caratteristiche nutrizionali anche quando sono essiccati; perciò in mancanza di funghi freschi, quelli secchi vanno più che bene. Il momento più adatto per raccogliere i funghi nei boschi è il mattino successivo a una nottata di pioggia. Prima di mangiare funghi raccolti da sé è bene farli ispezionare ad una Asl territoriale: esistono, infatti, centinaia di specie di funghi e solo una minoranza è commestibile. Il veleno di alcune specie è letale.

Ricetta del giorno

Tagliatelle ai funghi (senza panna!)

Ingredienti:

  • 500 g di funghi porcini
  • 250 g di tagliatelle secche
  • 30 g noci
  • grana grattugiato
  • limone
  • menta
  • olio evo
  • sale e pepe q.b.

Procedimento:

Mondate i funghi porcini, spazzolandoli in modo da eliminare eventuali residui di terra, poi affettateli in fettine sottili. Sgusciate le noci e sbriciolate grossolanamente i gherigli. Tritate qualche fogliolina di menta e riducete in fettine sottili la scorza del limone. Scaldare in una padella di medie dimensioni l’olio evo. Unite le fettine di funghi e proseguite nella cottura. Salate, pepate, unite il trito di menta e i filetti di scorza di limone e dopo poco spegnete. Distribuite sul fondo di un’altra padella antiaderente calda uno strato non troppo sottile di grana e cuocetelo fino a quando non diventa dorato (ci vorranno 1 - 2 minuti al massimo). Poi spegnete e staccate con una paletta dal fondo e fate raffreddare il grana croccante. Lessate le tagliatelle al dente, poi scolatele nella padella con i funghi e saltate tutto per un minuto. Completate ogni piatto con il grana croccante sbriciolato e i gherigli di noce.

Scrivi a: carteligloria@yahoo.it e visita il blog: https://www.gloriacartelli.blog

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Salento da zona gialla: 81 nuovi casi ogni 100mila abitanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    La questura informa: proroga permessi di soggiorno

  • Cucina

    Trìa, pasùli e mùgnuli: la ricetta della signora Laura

  • Fitness

    Rassodare il seno, ecco gli esercizi da fare

Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento