rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
“Gloria al cibo”

Opinioni

“Gloria al cibo”

A cura di Gloria Cartelli

Mi chiamo Gloria, ho 34 anni e vivo a Lecce. Sono biologa nutrizionista, laureata in biotecnologie industriali presso l’Università degli studi di Pavia nell’aprile 2012. Studiando le biotecnologie agroalimentari mi sono appassionata di nutrizione e così ho proseguito i miei studi a Milano per frequentare un master in Nutrizione umana. Nel 2013 sono rientrata nella mia città d’origine, Lecce, in cui svolgo tutt’ora la libera professione in uno studio medico associato. Elaboro terapie alimentari personalizzate e i miei pazienti includono bambini di età scolastica ad adulti e sportivi. Aiuto e coinvolgo i miei pazienti a recuperare il naturale peso forma e al mantenimento del proprio stato di benessere attraverso una sana educazione alimentare. Il raggiungimento degli obiettivi si realizza attraverso un’attenta analisi dei bisogni nutritivi ed energetici del paziente che viene seguito, incontrato periodicamente nel mio studio e supportato emotivamente per il raggiungimento dei propri risultati. L’obiettivo è fornire una consulenza nutrizionale su misura, dettata in base alle caratteristiche specifiche del paziente quali l’età, le abitudini di vita e che sia personalizzata nel tempo

“Gloria al cibo”

Golden kiwi, benefici del “cugino” più dolce di quello verde

Il kiwi giallo è una varietà dalla polpa dorata e dal sapore zuccherino e rinfrescante, molto più dolce rispetto al “cugino” verde a cui siamo abituati

I kiwi sono delle bacche prodotte da diverse piante della famiglia Actinidia, dei rampicanti che possono arrivare fino ai 10 metri di altezza. Il nostro paese è il terzo produttore mondiale e la stagione di raccolta del kiwi giallo è compresa tra la fine dell’estate e l’inizio dell’autunno; la pianta necessita di un clima caratterizzato da inverni freddi ed estati calde per crescere rigogliosa.

Kiwi giallo: buono e super salutare!

Contiene tantissima vitamina C (acido ascorbico), ideale per prevenire i malanni di stagione. La vitamina C è un potente antiossidante, la cui azione è contrastare lo sviluppo dei radicali liberi; queste molecole sono prodotte naturalmente durante il ciclo della respirazione, ma se accumulate in grandi quantità nell’organismo provocano l’invecchiamento delle cellule. Inoltre, il kiwi giallo è ricco di potassio (un minerale che contribuisce al benessere dell’apparato cardiocircolatorio) e di fibre che favoriscono il transito del cibo e contribuiscono al benessere della flora batterica. Per quanto riguarda l’aspetto calorico, il kiwi giallo possiede circa 60 calorie ogni 100 grammi e perciò è consigliato anche nelle diete ipocaloriche.

Differenza tra kiwi verde e giallo

Se non fosse per l’aspetto esteriore si direbbe che si tratti di due frutti diversi; le differenze riguardano sapore e proprietà. Il verde è più acidulo ma costa meno, il giallo è un concentrato di vitamina C, ha la buccia glabra e contiene tanta bromelina (enzima che favorisce la digestione delle proteine).

Come scegliere un buon kiwi

Innanzitutto non va consumato né acerbo, né troppo maturo: per acquistarlo al giusto grado di maturazione è sufficiente che risulti, al tatto, morbido e sodo al tempo stesso, il che significa che se si esercita una leggera pressione con la mano, devono restare le impronte delle dita. Una volta acquistati vanno mantenuti a temperatura ambiente, generalmente lontano da mele, patate e da altri frutti che liberano etere etilico (un gas che accelera il processo di maturazione). Pertanto, ne segue che, al contrario, se sono stati comprati frutti acerbi, si possono posizionare vicino a delle mele per farli maturare e poterli così consumare.

Usi in cucina

Il kiwi può essere utilizzato in tantissimi modi. Mangiato singolarmente è sicuramente ottimo, anche da inserire nella prima colazione. Diversi sono anche gli abbinamenti con verdure (come zucchine o spinaci) per la preparazione di sfiziose insalate. Da ricordare che il kiwi può essere consumato anche in modo pratico e veloce: basta tagliarlo a metà lasciando la pelle, in modo da utilizzarlo come coppetta da cui attingere la polpa con un cucchiaino.

Volete contattare Gloria Cartelli?

Scrivete a: cartelligloria@yahoo.it e visita il mio blog: www.gloriacartelli.blog

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Golden kiwi, benefici del “cugino” più dolce di quello verde

LeccePrima è in caricamento