“Gloria al cibo”

Opinioni

“Gloria al cibo”

A cura di Gloria Cartelli

Mi chiamo Gloria, ho 34 anni e vivo a Lecce. Sono biologa nutrizionista, laureata in biotecnologie industriali presso l’Università degli studi di Pavia nell’aprile 2012. Studiando le biotecnologie agroalimentari mi sono appassionata di nutrizione e così ho proseguito i miei studi a Milano per frequentare un master in Nutrizione umana. Nel 2013 sono rientrata nella mia città d’origine, Lecce, in cui svolgo tutt’ora la libera professione in uno studio medico associato. Elaboro terapie alimentari personalizzate e i miei pazienti includono bambini di età scolastica ad adulti e sportivi. Aiuto e coinvolgo i miei pazienti a recuperare il naturale peso forma e al mantenimento del proprio stato di benessere attraverso una sana educazione alimentare. Il raggiungimento degli obiettivi si realizza attraverso un’attenta analisi dei bisogni nutritivi ed energetici del paziente che viene seguito, incontrato periodicamente nel mio studio e supportato emotivamente per il raggiungimento dei propri risultati. L’obiettivo è fornire una consulenza nutrizionale su misura, dettata in base alle caratteristiche specifiche del paziente quali l’età, le abitudini di vita e che sia personalizzata nel tempo

“Gloria al cibo”

Le insalate di pesce in tutte le varie versioni, ideali per festeggiare Natale

Di solito viene servita come antipasto ma, data la composizione dei suoi ingredienti, può assolvere anche ad un primo o secondo piatto. Si tratta di un alimento altamente proteico, caratterizzato da una concentrazione variabile in carboidrati e lipidi

Non solo la classica insalata di mare, ma anche altre versioni con pesci affumicati. Una buona idea per il menù della vigilia di Natale, che da sempre si basa sul pesce. Per insalata di mare si intende in generale un piatto a base di molluschi, crostacei, ortaggi ed erbe aromatiche di vario genere. Di solito viene servita come antipasto ma, data la composizione dei suoi ingredienti, può assolvere anche ad un primo o secondo piatto. Si tratta di un alimento altamente proteico, caratterizzato da una concentrazione variabile in carboidrati e lipidi.

E’ una portata da servire come antipasto, come secondo o come piatto unico che si prepara con semplici accorgimenti: polpo, seppie, calamari e gamberi devono essere freschissimi e necessitano di tempi di cottura diversi. In particolare più lunga quella del polpo, breve quella delle seppie e dei calamari, brevissima quella dei gamberi.

Quali ingredienti scegliere?

Pesce, molluschi, crostacei, frutti di mare da scegliere in quantità variabile, conditi con un’emulsione di olio evo, succo di limone, prezzemolo tritato e una manciata di pepe fresco. L’insalata di mare può essere consumata subito dopo averla preparata oppure può essere conservata in frigo per qualche giorno. In tal caso è necessario tirarla fuori dal frigorifero e lasciarla almeno una mezz’ora a temperatura ambiente prima di portarla a tavola.

Caratteristiche nutrizionali

Nell’insalata di mare ci sono molluschi e crostacei, che contengono lo iodio, un micronutriente fondamentale per la formazione degli ormoni tiroidei. L’organismo non produce lo iodio, quindi la fonte principale per coprire il proprio fabbisogno è proprio il cibo. Crostacei, molluschi e pesce ne contengono in buone quantità. Tali alimenti, inoltre, sono ricchi di proteine ad elevato valore biologico; vediamole più nel dettaglio

  • I gamberi, anche se poco calorici (circa 85 kcal), presentano una buona quantità di colesterolo, vale a dire 150 mg per 100 grammi, motivo per cui chi soffre di ipercolesterolemia deve porre più attenzione.
  • Le cozze, oltre allo iodio apportano discrete quantità di calcio, fosforo e una buona quantità di ferro che le rendono utili contro l’anemia.
  • Le vongole hanno un contenuto calorico relativamente basso, circa 72 kcal per 100 grammi, e una composizione nutrizionale simile a quella del pesce, perciò apportano pochi grassi di ottima qualità.
  • Il polpo e i calamari rappresentano due alimenti poco calorici e quindi adatti a chi deve fare il conto con la bilancia. Sono un’eccellente fonte di sali minerali, tra cui potassio, calcio e fosforo

Condimenti e ingredienti

L’insalata di mare va condita a piacere, ma in genere si prediligono: olio extra vergine di oliva, succo di limone, sale e pepe a piacere ed erbe aromatiche tipo basilico, finocchietto, aneto, dragoncello, ecc. Ma anche prezzemolo, carote, sedano e rucola.

Ricetta:

  • Polpo 800 gr
  • Calamari 600 gr
  • Gamberi 300 gr
  • 2 limoni
  • un ciuffetto di prezzemolo
  • olio evo
  • sale e pepe q.b.

Procedimento:

  • Lessate separatamente il polpo in poca acqua fredda per 40 minuti, i calamari puliti e ridotti ad anelli e i gamberi.
  • In un’insalatiera riunite il polpo a pezzetti, i calamari e i gamberi sgusciati.
  • Condite l’insalata di mare con un’emulsione preparata con 100 grammi di olio evo e il succo dei limoni.
  • Aggiungete il prezzemolo tritato in abbondanza, un pizzico di sale e una spolverata di pepe.
  • Mescolate bene l’insalata di mare e lasciatela riposare almeno 30 minuti, così da farla insaporire bene.

Volete contattare Gloria Cartelli?

Scrivete a: cartelligloria@yahoo.it e visita il blog: www.gloriacartelli.blog

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le insalate di pesce in tutte le varie versioni, ideali per festeggiare Natale

LeccePrima è in caricamento