rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
“Gloria al cibo”

Opinioni

“Gloria al cibo”

A cura di Gloria Cartelli

Mi chiamo Gloria, ho 34 anni e vivo a Lecce. Sono biologa nutrizionista, laureata in biotecnologie industriali presso l’Università degli studi di Pavia nell’aprile 2012. Studiando le biotecnologie agroalimentari mi sono appassionata di nutrizione e così ho proseguito i miei studi a Milano per frequentare un master in Nutrizione umana. Nel 2013 sono rientrata nella mia città d’origine, Lecce, in cui svolgo tutt’ora la libera professione in uno studio medico associato. Elaboro terapie alimentari personalizzate e i miei pazienti includono bambini di età scolastica ad adulti e sportivi. Aiuto e coinvolgo i miei pazienti a recuperare il naturale peso forma e al mantenimento del proprio stato di benessere attraverso una sana educazione alimentare. Il raggiungimento degli obiettivi si realizza attraverso un’attenta analisi dei bisogni nutritivi ed energetici del paziente che viene seguito, incontrato periodicamente nel mio studio e supportato emotivamente per il raggiungimento dei propri risultati. L’obiettivo è fornire una consulenza nutrizionale su misura, dettata in base alle caratteristiche specifiche del paziente quali l’età, le abitudini di vita e che sia personalizzata nel tempo

“Gloria al cibo”

Sali minerali: perché è importante integrarli in estate?

Stanchezza e spossatezza sono sensazioni comuni quando il caldo e l’afa incombono. Le aumentate temperature associate ad un’eccessiva sudorazione causano al nostro organismo la perdita di molti sali minerali come sodio, potassio e magnesio

Stanchezza e spossatezza sono sensazioni comuni quando il caldo e l’afa incombono. Le aumentate temperature associate ad un’eccessiva sudorazione causano al nostro organismo la perdita di molti sali minerali come sodio, potassio e magnesio. Si tratta di elementi fondamentali per il nostro corpo la cui carenza viene segnalata con sintomi quali stanchezza, crampi, emicranie, insonnia e gonfiore agli arti inferiori. In queste situazioni, è bene reintegrare quanto perso assumendo integratori di sali minerali che aiutano a ritrovare e mantenere un buon equilibrio idro-salino, allontanando così i sintomi di malessere.

Perché con il caldo perdiamo sali minerali?

Tutto parte dal nostro meccanismo interno di regolazione della temperatura corporea: uno dei meccanismi che abbiamo a disposizione per evitare di surriscaldarci è la sudorazione grazie alla quale possiamo abbassare la temperatura. Infatti, quando fa caldo e soprattutto quando c’è umidità, la sudorazione aumenta comportando la perdita di idratazione e di sali minerali. La disidratazione ha conseguenze spiacevoli sull’organismo tra cui: insorgenza di crampi muscolari, sensazione di bocca asciutta ed eccessivo abbassamento della pressione. Tali sintomi sono associati anche alla carenza di magnesio e potassio, due minerali che contribuiscono alla funzionalità muscolare e al funzionamento del sistema nervoso.

  • Il magnesio regola la pressione arteriosa, migliora l’attività cardiocircolatoria, facilita il sonno, allevia la stanchezza e i crampi agendo sulla contrattilità muscolare.
  • Il potassio regolarizza la pressione sanguigna, allevia la sensazione di fatica, i crampi e migliora l’umore.

Il nostro organismo non è in grado di sintetizzare magnesio e potassio che devono quindi essere assunti con la dieta alimentare. Tuttavia, nei periodi di gran caldo, quando si perdono eccessive quantità di sali minerali con la sudorazione, la dieta alimentare non è sufficiente a fornire il giusto apporto di sali all’organismo; la soluzione è quindi quella di ricorrere agli integratori.

Come comportarsi a tavola?

Per contrastare il caldo e l’afa è bene scegliere verdura e frutta fresca di stagione; la verdura dovrebbe essere consumata cruda oppure cotta al vapore per preservare vitamine e sali minerali. La frutta, invece, dovrebbe essere accuratamente lavata, così da non perdere la sua componente fibrosa. Per quanto riguarda le fonti proteiche, sono da prediligere le carni bianche, il pesce e le proteine vegetali come i legumi. Da limitare i formaggi e gli affettati perché ricchi di colesterolo e grassi saturi. Fondamentale è scegliere metodi di cottura poveri di grassi e digeribili, ovvero alla piastra, al forno, al vapore o alla griglia e insaporendo le pietanze con erbe aromatiche, spezie e olio a crudo.

E’ corretto mangiare meno d’estate?

Il consiglio è di ridurre le porzioni senza eliminare mai completamente interi gruppi di alimenti, o ancora peggio, saltare i pasti. Per non appesantirsi troppo ai pasti principali, è consigliabile introdurre uno spuntino a metà mattina e uno a metà pomeriggio con della frutta fresca e dello yogurt greco. In generale, per assicurarci una quantità adeguata al nostro fabbisogno di sali minerali, è essenziale seguire un’alimentazione sana ed equilibrata, ricca di cereali integrali, frutta, verdura ed acqua.

Volete contattare Gloria Cartelli?

Scrivete a: cartelligloria@yahoo.it e visita il mio blog: www.gloriacartelli.blog  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sali minerali: perché è importante integrarli in estate?

LeccePrima è in caricamento