rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Giardino

Giardino leccese a misura di gatto: ecco come crearlo

Cosa non può mancare? Quali piante sono una minaccia per il micio? Ecco tutto quello che c'è da sapere

LECCE - Per chi ha dei gatti può essere importantissimo attrezzare un giardino esterno che rispecchi le necessità dell'animale. Questo sopratutto con l'avvento della stagione estiva, poiché i piccoli amici a quattro zampe tendono ad uscire fuori per cercare qualche ora di refrigerio. 

Se si dovesse possedere un piccolo giardino - o anche solo un terrazzo - sarà facile adoperare uno spazio apposito per il proprio micio. Ecco come fare. 

I vantaggi 

Prima di tutto è bene analizzare quali siano i vantaggi per il gatto, nel caso in cui si decida di rivoluzionare il proprio spazio esterno domestico:

  • L'animale sarà più rilassato
  • Il cambiamento stimola la mente del gatto, che quindi è meno annoiato
  • Andare alla scoperta di nuovi posti all’interno del giardino lo rende molto più indipendente
  • I movimenti all'esterno hanno benefici anche sul suo fisico
  • La possibilità di avere più risorse a disposizione, fa si che se ci sono più gatti all’interno della famiglia, tendono a non entrare in conflitto

Come realizzare il giardino

Il mantra da seguire è quello di considerare primariamente le esigenze del gatto e la sua sicurezza. Si deve adoperare un nascondiglio sicuro da sistemare vicino alla porta. Il giardino - possibilmente - non deve essere spoglio, ma si dovrebbero collocare diverse piccole coperture in modo da far riparare l'animale nel caso in cui si sentisse minacciato. Si può utilizzare anche del materiale di riciclo, come le comunissime scatole di legno. 

In tutto questo è opportuno ricordarsi che al gatto piace stare in alto e quindi l'ideale è quello di apporre dell mensole sopra cui possa muoversi.

Non può mancare - inoltre - l'angolo relax, perfetto per un'animale "convenzionalmente pigro": meglio riporre una specifica cuccia o anche solo un cuscino per terra. Ovviamente, mai fargli mancare l'acqua, soprattutto in estate: essa va lasciata in più punti del giardino, in particolare se ci sono più gatti. Ma il vero "consiglio top" per un giardino a misura di gatto è quello di sistemare una superficie su cui affilare le unghie, per ridurre il rischio che con gli artigli si possano rovinare altre superfici in casa. Per farlo è opportuno dotarsi di un vecchio ceppo d'albero o un tiragraffi. 

Scegliere le piante giuste

Le piante sono immancabili in giardino o in terrazzo, ma alcune possono essere pericolose per micio. La natura curiosa potrebbe spingerlo ad ingerire le foglie o i fiori, per questo meglio evitare di avere in giardino:

  • Gigli: se mangiati possono causare problemi ai reni
  • Cicadofite: appartenenti alle spermatofite sono molto simili alle palme e possono causare insufficienza epatica se ingerite da Micio
  • Piante a bulbo: causano vomito e diarrea
  • Narciso: è responsabile di ipotensione e nei casi più gravi di convulsioni

Non ci sono solo piante pericolose per i felini, ma anche quelle innocue da avere assolutamente all'esterno per farlo diveritre, come ad esempio:

  • Erba gatta
  • Viole Africane
  • Gerbere
  • Orchidee
  • Petunie
  • Bocca di leone

Prodotti online

Tiragraffi

Casetta per gatti esterna

Amaca da finestra per gatti

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giardino leccese a misura di gatto: ecco come crearlo

LeccePrima è in caricamento