Sabato, 31 Luglio 2021
Sicurezza

Condizionatore profumato, ecco come avere una piacevole brezza

I filtri possono rendere il fresco ancora più gradevole, bastano pochi e semplici accorgimenti

Aria fresca e soprattutto più pura: il condizionatore è diventato l’elettrodomestico indispensabile per affrontare le temperature torride dell’estate e nelle ore più calde si può stare al fresco in casa, rimanendo comodamente seduti sul divano. C’è però un dettaglio che spesso viene sottovalutato, l’aria che fuoriesce dal condizionatore può diventare poco piacevole con il trascorrere del tempo, visto che tendono ad accumularsi polvere e altre particelle.

Il ricambio è fondamentale, come anche rendere più profumata la piacevole “brezza”. Non è difficile profumare l’aria, ma ogni suggerimento è valido nel caso in cui i filtri siano stati puliti con grande attenzione, così da assicurare un’azione migliore e duratura. Ma come si puliscono esattamente i filtri?

Quali filtri bisogna pulire

I filtri che devono essere puliti prima della profumazione sono sostanzialmente due. Si tratta di quello antipolvere e di quello a carboni attivi. Nel primo caso, bisogna rimuovere il dispositivo dal suo alloggio ed eliminare la polvere più superficiale con un bastoncino per la pulizia delle orecchie. Per un’igiene perfetta non c’è niente di meglio che un po’ di acqua e sapone neutro, risciacquando il tutto a temperatura molto fredda prima di lasciare asciugare.

Il filtro a carboni attivi, invece, è quello che di solito elimina qualsiasi cattivo odore, dunque ancora più importante quando si parla di profumazione. Il lavaggio non è molto diverso da quello del filtro antipolvere, anche se l’ammollo deve durare un po’ di più, circa 20 minuti. L’asciugatura è identica, ma non si deve mai esporre questo filtro ai raggi diretti del sole, altrimenti si potrebbe rovinare. Una volta completate queste igienizzazioni si può procedere con il profumo vero e proprio.  Esistono alcuni trucchi per sopportare l’afa ed avere una piacevole sensazione al naso.

Diffusori per auto in casa

La prima soluzione per profumare l’aria del condizionatore consiste nell’usare i filtri profumati. Spesso è qualcosa a portata di mano, dato che si possono utilizzare senza problemi i classici diffusori per auto di fragranze. Si può scegliere tra una grande varietà di odori e in questo modo la casa sarà fresca e accogliente come non mai.

Essenze per un utilissimo fai da te

C’è chi ama le piccole “sfide” e quindi al posto dei diffusori è possibile profumare direttamente il filtro del condizionatore. Basta utilizzare qualche goccia dell’essenza che più si gradisce per creare una sensazione olfattiva gradevole. In questo caso bisogna ricordare che l’elettrodomestico è normalmente costituito da un motore esterno e da una macchina interna. Proprio in quest’ultima si trova il filtro che purifica l’aria ed è qui che vanno inserite le essenze con un contagocce per non esagerare con il dosaggio.

Gli igienizzanti spray: semplici e comodi

Un altro trucco è quello che prevede l’impiego degli igienizzanti spray: ce ne sono di tantissime fragranze ed è sufficiente spruzzarne un po’ sui filtri per rimuovere una grande quantità di batteri e profumare nello stesso momento. Le essenze più gettonate sono normalmente quelle floreali oppure quelle di piante aromatiche come la menta che è associata ad una grande freschezza. Non si deve invece insistere con fragranze eccessive che, a lungo andare, potrebbero disturbare l’olfatto.

Prodotti online

Filtri a Carbone Attivo

Condizionatore d'aria portatile

Igienizzante climatizzatori

Clima deodorante filtri condizionatori

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Condizionatore profumato, ecco come avere una piacevole brezza

LeccePrima è in caricamento