rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Utenze

Casa calda in inverno: scegliere l'impianto di riscaldamento per contrastare il freddo

Le famiglie si preparano cercando di risolvere il problema dell'abbassamento delle temperature risparmiando. Ѐ bene conoscere tutti i tipi di impianti prima di decidere quale installare

Negli ultimi anni, l'istituzione dell'Attestato di Prestazione Energetica (APE) per gli edifici e per gli impianti di riscaldamento, ha indirizzato le persone verso nuove tecnologie domotiche proiettate al futuro. Andiamo ad analizzare quali sono tutti i principali sistemi di riscaldamento, cercando di evidenziare pregi e difetti. 

1. Termosifone

Da collegare necessariamente con una caldaia, si può affermare che i termosifoni non siano tra i sistemi più vantaggiosi. Il radiatore deve necessariamente essere riscaldato al massimo per diffondere il calore, e questo implica un lavoro costante della caldaia per reggere l'acqua alla giusta temperatura. I consumi previsti sono sempre maggiori rispetto alle tipologie di impianti che vederemo di seguito.

2. Stufe e camini

Tra i più economici, ma ingombranti perchè spesso bisogna trovare lo spazio per contenerli, troviamo le stufe e i camini. Le prime vanno collegate alla propria rete idrica domestica. Possono essere instalalte in un luogo nascosto e isolato della casa, in quanto il prodotto in sé va inteso come una sorta di centro di comando, da cui parte il riscaldamento di tutta la struttura abitabile. I  camini, invece, sono utili soprattutto per gli appartamenti dalle dimensioni contenute, in quanto il riscaldamento è avvertito soprattutto nella zona in cui vengono installati. La situazione cambia se vi è accostato un apparato di ventilazione con cui diffondere il tanto ambito tempore di casa. ? opportuno precisare che tali aspetti variano insieme ai modelli.

3. Riscaldamento a battiscopa

Per guadagnare spazio nelle abitazioni ci sono questi sistemi inseriti all'interno del muro ma in prossimità del battiscopa. Niente paura: per gli impianti efficienti la muratura rimane asciutta e senza infiltrazioni. Due tubi di rame che corrono all'intenro di un sistema di lamelle metalicche ravvicinate, permettono la dispersione del calore. L'impianto andrà a sostituire il tipico battiscopa presente in qualsiasi abitazione. Il tepore viene diffuso in modo graduale senza consumi eccesivi, garantendo un risparmio di circa il 30% in bolletta.

4. Riscaldamento a pavimento

Basato su un sistema radiante a pannelli, ma che differisce sostanzialmente da quello a battiscopa per lo spazio occupato: non presenta ingombro e consente di collocare i mobili in una posizione aderente al muro. Il risparmio garantito è calcolabile intorno al 25% dei costi in bolletta. Lo svantaggio è che impiega molto per raggiungere la temperatura desiderata, anche se poi la mantiene per un arco di tempo lungo. 

5. Riscaldamento elettrico

Adatto per chi possiede l'impianto fotofoltaico. Presuppone l'installazione di pompe e termoconvettori, che sviluppano consumi piuttosto elevati; nel caso di autoproduzione di energia i costi però possono tendere allo zero.

6. Riscaldamento a soffitto

La particolarità di questo sistema è che la radiazione termica richiama quella del sole, facendo assorbire alle superfici il 90% della radiazione stessa; ciò implica un irraggiamento del 100%  da cui conseguono efficienza e sicurezza. 

7. Riscaldamento a infrarossi 

Sfruttando le onde elettromagnetiche, l'impianto consente una dispersione molto contenuta di calore. Può essere installato sia a pavimento, che a soffitto o addirittura in alcuni elementi d'arredo. I costi in bolletta possono essere ridotti del 50% e tra l'altro la manutenzione solitamente non comporta problemi ricorrenti.

8. Energia solare

Soluzione green che prevede l'utilizzo di pannelli solari termici; ma è bene sapere che questi non riescono a sostenere l'impianto di riscaldamento per tutto l'inverno, bensì hanno bisogno di essere associati ad altri apparati di supporto.

Prodotti online:

Stufa a pellet

Pannello radiante a infrarossi

Termoventilatore ceramico

Termoconvettore termoventilatore ceramico

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casa calda in inverno: scegliere l'impianto di riscaldamento per contrastare il freddo

LeccePrima è in caricamento