menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fumo nero e fiamme nei terreni del vivaio, vigili al lavoro per due ore

Un vasto incendio nel primo pomeriggio ha interessato l’area di un’azienda agricola a ridosso della superstrada Lecce-Brindisi. Distrutti vegetazione, tubolari e materiale plastico

SQUINZANO - Fiamme alte e una densa coltre di fumo nero visibile anche a notevole distanza percorrrendo la strada statale Lecce-Brindisi. Un vasto incendio ha interessato la zona rurale tra Squinzano e Torchiarolo colpendo anche l’area di pertinenza dei vivai e dell’azienda agricola Rizzo che insiste tra quelle campagne.

Il fumo nero e l’odore acre, e le fiamme scorte tra la vegetazione, avevano fatto pensare al peggio, ma il pronto intervento delle squadre dei vigili del fuoco del comando provinciale e anche dei volontari della protezione civile ha consentito di domare l’incendio e circoscrivere i danni. Sul posto si è portata anche una pattuglia dei carabinieri della stazione di Squinzano per cercare di capire le cause che hanno scatenato il rogo. L’episodio si è verificato intorno alle 13,30 e dopo un paio d’ore d’intenso lavoro le squadre dei caschi rossi, intervenute con due autobotti, è riuscita a rivincere la forza distruttiva delle fiamme e ad avviare la bonifica della zona.

Colpiti e distrutti alcuni alberi e la vegetazione, e soprattutto materiale e attrezzature presenti nei terreni del vivaio. Tra questi i tubolari in plastica e gomma per l’irrigazione e vasi e sottopiante in resina. Nessuna conseguenza per le persone. Le operazioni di spegnimento sono state complicate anche dal vento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento