Spaccio in villa e bambola di pezza come cassaforte: due arresti

La scoperta dei poliziotti della squadra mobile di Lecce nelle campagne di Arnesano è terminata ieri con l’arresto di due uomini

ARNESANO - Il luogo scelto per accogliere i clienti era una villetta nelle campagne di Arnesano, mentre una bambola di pezza sarebbe stata utilizzata come cassa, per custodire al suo interno il denaro ottenuto dalla vendita di stupefacenti. E’ questa la scoperta fatta ieri dai poliziotti della squadra mobile della Questura di Lecce terminata con l’arresto di due uomini, Mirko Raho, 49enne, già noto, del posto, ed L.A., un 61enne leccese, incensurato: il primo è finito nel carcere di “Borgo San Nicola”, il secondo ai domiciliari.  

Il via vai di auto aveva alimentato i sospetti degli agenti che quella villetta, monitorata per tutto il pomeriggio, fosse utilizzata come centrale dello spaccio. A sciogliere i dubbi, sono stati i controlli di alcuni automobilisti, fermati nelle vicinanze, trovati in possesso di dosi di marijuana e cocaina. La svolta è arrivata proprio durante questi controlli, quando L.A. ha lasciato l’abitazione e si è messo alla guida dell’auto dove si trovava un’altra ragazza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel veicolo, i poliziotti hanno recuperato una confezione in cellophane con  39,48 grammi di cocaina; mentre nella disponibilità della donna, un’altra busta con 2,12 grammi della stessa sostanza. A quel punto, i poliziotti, con l’ausilio delle unità cinofile, hanno proceduto alla perquisizione dell’abitazione di Rao, sequestrando altra droga: 5,2 grammi di marijuana e materiale ritenuto utile al confezionamento delle dosi. In una bambola di pezza, invece, è spuntata la somma di 5.350 euro, in banconote di vario taglio, anche questa sequestrata perché considerata frutto dell’attività illecita. Per la donna in compagnia di L.A. e altre due persone fermate durante i controlli sono scattate sanzioni amministrative e segnalazioni al Prefetto.

Nota: il nome del 61enne non è stato reso noto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo colpo al business della droga a Melissano: all’alba 23 in manette

  • Cosparso di escrementi e bruciato con le sigarette a 3 anni se si opponeva alle molestie: otto anni al padre e allo zio

  • Dpcm, la protesta nasce pacifica in centro. Ma poi partono gli scontri

  • Il tir si ribalta col carico di frutta: ferito conducente, positivo all’alcol test

  • Muro abbattuto da braccio della betoniera, investiti studenti: muore in ospedale 22enne

  • Virus, stabile l’andamento del contagio. Picco di 43 casi nel Salento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento