Cronaca

Muore travolto dal treno, ma è mistero sulla scomparsa di un'altra persona

Potrebbe esserci la fine di una relazione complessa e tormentata dietro il suicidio di E.G, 47enne originario di Melissano

LECCE – Potrebbe esserci la fine di una relazione complessa e tormentata dietro il suicidio di E.G, 47enne originario di Melissano che questa mattina, dopo aver raggiunto Mola di Bari con un furgone che ha parcheggiato nei pressi della stazione ferroviaria, si è lanciato contro un treno in transito che viaggiava direzione Monopoli (Frecciargento Lecce-Roma). L'uomo è morto sul colpo.

Sul luogo dell'incidente, per gli accertamenti di rito, sono intervenuti i carabinieri della tenenza di Mola di Bari, gli agenti della polizia ferroviaria, la scientifica e il sostituto procuratore della Repubblica di Bari Domenico Minardi. Il furgone con cui l'uomo è giunto a Mola è stato sottoposto a sequestro per accertamenti.

Secondo quanto si è appreso il 47enne avrebbe lasciato un biglietto in cui spiegava le ragioni del tragico gesto, motivandolo proprio con la fine della relazione. A rendere più complessa e misteriosa la vicenda, il fatto che della persona con cui il 47enne aveva avuto una relazione, originaria della provincia di Bari, si sarebbero misteriosamente perse le tracce. Saranno ora le indagini condotte dalla Procura del capoluogo pugliese a far luce su quello che sembra un vero e proprio giallo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muore travolto dal treno, ma è mistero sulla scomparsa di un'altra persona

LeccePrima è in caricamento