Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca

A BOTRUGNO, LA FESTA "TE LE CAPU DE SANTU RONZU"

Il comune festeggia la memoria del patrocinio, nel giorno in cui il santo avrebbe salvato il leccese da un terribile terremoto. Previsti momenti culturali come la "Fiera delle città di Sant'Oronzo"

La statua di Sant'Oronzo (foto da www.vitrugna.net)

Botrugno in festa per ricordare il patrocinio di Sant'Oronzo, il santo protettore del comune, che, per sua intercessione, avrebbe liberato la provincia di Lecce, stando alla tradizione, da un terremoto. Meglio conosciuta come festa te "Santu Ronzu Piccinnu" o "Capu te Santu Ronzu", questo appuntamento popolare s'iscrive in una devozione piuttosto datata, che unisce la figura del santo, patrono di Lecce, al comune di Botrugno, nonostante, tra l'altro, la povertà e la contraddizione delle fonti storiche riguardo a questa figura, che ha portato di recente qualche storico, a metterne in dubbio l'esistenza. Nell'ambito delle celebrazioni religiose e civili, ha assunto un ruolo significativo, soprattutto la "Fiera delle Città di S. Oronzo", ossia un momento culturale di partecipazione civica della schiera di paesi, che condividono lo stessa devozione per il santo e lo stesso patrocinio.


Tra i comuni presenti, sono arrivate le adesioni di Lecce, Turi, Ostini, Campi Salentina, Caprarica di Lecce, Muro Leccese, Torchiarolo, Monte di Procida, che sfileranno col proprio gonfalone. In particolare, i festeggiamenti civili prevedono quest'anno un gemellaggio con la città di Turi. L'arrivo dei delegati è previsto nella mattinata del 20 febbraio, intorno alle 9.30. A seguire, la cerimonia di gemellaggio e la consegna della pergamena. Intorno alle 11.30 sarà inaugurata la Fiera. Nel pomeriggio, la suggestiva processione si snoderà nelle principali vie del paese: alla statua del Santo patrono, si affiancherà come sempre, in occasione di questa festa invernale, una raffigurazione in cartapesta della testa del martire (la "Capu te Santu Ronzu" appunto). Chiusura dei festeggiamenti con il concerto bandistico "Città di Turi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A BOTRUGNO, LA FESTA "TE LE CAPU DE SANTU RONZU"

LeccePrima è in caricamento