A metà fra ladri e vandali: rubano nel Comune e sfasciano server e finestre

L'episodio è avvenuto a Taurisano, presumibilmente nel corso dell notte. I malviventi hanno sottratto soldi e un videoproiettore

Agenti del commissariato al Comune (repertorio).

TAURISANO – I furti nel Municipio di Taurisano, ormai, non si contano più e nonostante, diversi mesi addietro, un caso sia stato risolto persino con un arresto in flagranza eseguito dagli agenti di polizia del commissariato locale, ancora una volta qualcuno ci ha provato. E c’è riuscito.

Il fatto è avvenuto, si presume, nel corso della nottata. Ed è stato scoperto questa mattina. Ignoti, dunque, si sono introdotti nella sede del Comune, che ha sede in via Lopez, sfruttando un acceso sul retro. Hanno tagliato una grata e sono così riusciti a fare ingresso, per rubare il possibile. In primis (quasi immancabilmente), sono state forzate le cassette contenenti i soldi dei distributori automatici di snack e bevande, per un bottino in soldi spiccioli da quantificare.

Non paghi, i ladri di sono appropriati anche di un videoproiettore. Ma non solo. Alla fine, si sono dati anche ad atti di vandalismo puro, arrivando a danneggiare alcuni server e rompendo diversi vetri. Insomma, hanno prodotto una serie di danni non indifferenti, maggiori probabilmente del valore stesso del bottino nel suo complesso.

Sul posto sono stati chiamati per un sopralluogo gli agenti di polizia del commissariato, ma il punto in cui è avvenuto l’accesso (e da cui evidentemente i malviventi sono poi scappati), a quanto pare non è ben coperto da videosorveglianza.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colto da malore al volante, fa a tempo ad accostare ma poi muore

  • Un violento scontro fra due veicoli: feriti entrambi i conducenti

  • Si recide l'arteria radiale del polso potando i suoi ulivi: 67enne muore dissanguato

  • Dopo la confisca, “testa di legno” per ditta in odor di mafia: sigilli a patrimonio dei De Lorenzis

  • Rimandata a casa con un antidolorifico per l’emicrania, ma aveva un ictus: indagato il medico

  • I pacchi? In casa della postina infedele. E il figlio scovato con la droga

Torna su
LeccePrima è in caricamento