Cronaca

Abbandonato a Sant’Emiliano un natante rubato a un professore di Corfù

Una barca di quattro metri, con motore fuoribordo, è stata rinvenuta a sud del Capo d'Otranto: avvistata da un diportista, è stata recuperata e risulta sottratta ad un uomo dell'isola di Corfù. Si sospetta l'ennesimo sbarco

OTRANTO - Era adagiato su uno scoglio, in una delle insenature rocciose in prossimità di Sant’Emiliano, sulla litoranea che connette Otranto a Porto Badisco, il piccolo natante ritrovato in queste ore dai militari della Guardia costiera locale. Si tratta di un’imbarcazione di circa 4,5 metri, di color bianco, con il motore fuoribordo, avvistata da un diportista a sud del Capo d’Otranto, a non troppa distanza dal punto in cui ieri è stata rinvenuta una barca di circa dieci metri, utilizzata con ogni probabilità per il trasporto di immigrati.

Anche su questo secondo ritrovamento si ipotizza una qualche connessione con l’emergenza sbarchi, ma non vi sono al momento tracce di clandestini, né ancora sussistono gli elementi necessari per veder confermata questa probabilità: occorre, però, sottolineare che sul natante sono visibili delle scritte greche, piuttosto eloquenti.

Sul posto su disposizione dell’Ufficio circondariale marittimo e con il coordinamento del tenente di vascello Francesco Amato, sono intervenute due motovedette della Guardia costiera, una prima che era nella zona, per delle operazioni di polizia dei fondali, una seconda di soccorso inviata in loco (Cp 809). I mezzi dei militari hanno provveduto al trasporto nel porto di Otranto del natante, mentre, a terra, le forze dell’ordine territoriali stanno inviando delle pattuglie per il monitoraggio delle zone, alla ricerca di eventuali immigrati.

E ci sono già i primi responsi delle indagini, in quanto dall’ufficio di Otranto, attraverso una serie di controlli incrociati in Grecia, è stato scoperto il proprietario dell’imbarcazione, ossia un professore di Corfù. Sembrerebbe che la barca sia stata sottratta qualche notte fa da ignoti e, quindi, con ogni probabilità sia servita al trasporto di migranti. In particolare, i carabinieri della compagnia di Tricase si starebbero incaricando delle ricerche a terra.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abbandonato a Sant’Emiliano un natante rubato a un professore di Corfù

LeccePrima è in caricamento