rotate-mobile
Sporcaccioni sanzionati / Galatina

Abbandono di rifiuti a Galatina, trentuno casi rilevati grazie alle fototrappole

Intensificati i controlli sul territorio nell’ultimo semestre. Il consigliere Garzia: “Continueremo così”

GALATINA – Sono 31 i casi di abbandono di rifiuti rilevati nell’ultimo semestre sul territorio comunale di Galatina, rilevati grazie all’installazione di fototrappole: è il risultato dei controlli operati dall’amministrazione e dalle forze di polizia locale per fermare un fenomeno ancora troppo diffuso.

Dei trentuno episodi, quattro sono sfociati in procedimenti penali a carico degli autori: si tratta di aziende che non hanno rispettano l’obbligo di conferimento di rifiuti come per legge.

Le altre rilevazioni hanno riguardato privati che hanno abbandonato i rifiuti in modo non conforme, oppure sversato contravvenendo alle norme del testo unico sull’ambiente. Episodi si sono verificati sia nelle campagne che nel centro cittadino, tanto di giorno quanto in piena notte.

“Davvero riprovevole il comportamento di questi soggetti, completamente disinteressati della tutela ambientale e del bene comune” - commenta Diego Garzia, consigliere comunale con delega alla polizia locale.

“Grazie all’incessante lavoro degli uomini della polizia locale – prosegue -, egregiamente guidati dal comandante Gigi Tundo, stiamo mettendo quotidianamente in atto opere concrete volte alla drastica repressione del fenomeno dell’abbandono illecito dei rifiuti”.

Garzia assicura la volontà di continuare su questa strada: “Intensificheremo i controlli sanzionando i trasgressori, anche attraverso l’interessamento della procura quando previsto”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abbandono di rifiuti a Galatina, trentuno casi rilevati grazie alle fototrappole

LeccePrima è in caricamento