Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca Corigliano d'Otranto

Abbattono il muro con motopala e rubano la cassaforte

Secondo furto con spaccata nel giro di pochi giorni. E' successo al "Bliz", cash and carry di Corigliano, lungo la Lecce-Maglie. Rubato l'escavatore da una cava, i ladri hanno buttato il muro di cinta

CORIGLIANO - Ci sono modi e modi di far parte di un sodalizio criminale dedito alla perforazione notturna di pareti. Ci sono le bande del buco discrete, che lavorano di scalpellino, quasi artigiani del crimine, e quelle che optano per la scelta industriale e decisamente invasiva: a cavallo di una motopala, per far fuori anche i muri più spessi. E con Corigliano d'Otranto fanno due. Dopo l'ufficio postale di Corsano, letteralmente sventrato poco prima dell'alba un paio di giorni addietro, questa volta l'escavatore è andato a colpire nel (anzi, sul?) cash and carry "Bliz", che sorge lungo la statale 16 Lecce-Maglie, al chilometro 975,300. Non una novità, peraltro, l'assalto al "Bliz". Solo il 6 maggio scorso, un'altra banda aveva forzato la porta di sicurezza nella zona retrostante, oscurando l'impianto d'allarme e portando via 2mila euro dalle casse.

Tutti in monetine. Un furto davvero singolare, al quale si aggiunge, a distanza di poco più di un mese, questo nuovo blitz (è il caso di dire) che ricorda fin troppo quello dell'ufficio postale del piccolo comune del Capo, per non nutrire almeno il sospetto che possa trattarsi dello stesso gruppo. E dunque, poco prima delle 3 di notte, ecco l'arrivo del bisonte, condotto da uno dei ladri, rubato poco prima da una cava che sorge nelle vicinanze, pronto a scagliarsi contro il muro di cinta. Un bel danno, sul fianco dello stabile, quasi accanto all'ingresso. E dalla voragine, i banditi hanno avuto accesso facile all'interno, sradicando la cassaforte e portandola via.


Probabilmente,una volta messo a segno il colpo, sono scappati a bordo di un furgone, lungo la statale. Ma a quanto sembra, è maggiore il danno provocato alla struttura di quello dovuto al furto. La cassaforte era stata svuotata del grosso del suo contenuto giusto il giorno, e dentro non c'erano molti soldi, non più di 4mila euro, secondo una prima stima. Le indagini sono a cura dei carabinieri della stazione di Corigliano d'Otranto e del nucleo operativo radiomobile di Maglie. Sul posto anche i vigilanti della Sveviapol.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abbattono il muro con motopala e rubano la cassaforte

LeccePrima è in caricamento