Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Abitazione, dependance e piscina, altro che casa rurale

La titolare se pur in possesso del permesso a costruire, avrebbe illecitamente aumentato i volumi del fabbricato e proceduto alla diversificazione della destinazione d'uso di alcuni locali. Denunciata

1-499

NOCIGLIA - E meno male che le autorizzazioni a costruire davano il via libera per la realizzazione di un fabbricato e l'utilizzazione di altri due locali che sarebbero dovuti essere adibiti a garage e ripostiglio.

Invece, in barba ai vicoli, la guardia di finanza di Maglie, nel corso di un'attività al contrasto dell'abusivismo edilizio, ha sottoposto a sequestro un fabbricato rurale di circa 160 metri quadrati, sito nelle campagne di Nociglia, e in fase di ultimazione, e una bella piscina di oltre 100 metri quadrati, ovviamente autorizzata per niente.

In particolare, la titolare, se pur in possesso del permesso a costruire, avrebbe illecitamente aumentato notevolmente i volumi del fabbricato e proceduto alla diversificazione della destinazione d'uso di alcuni locali, come detto, precedentemente adibiti a garage e a ripostiglio.


La proprietaria dell'immobile, di Nociglia, è stata denunciata all'autorità giudiziaria e dovrà rispondere di abusivismo edilizio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abitazione, dependance e piscina, altro che casa rurale

LeccePrima è in caricamento