Abusi e molestie al doposcuola, condannata a otto anni una ex insegnante

Giuseppa Filippo è imputata in una torbida storia di presunti abusi e molestie sessuali nei confronti di numerosi ragazzini a Martano

LECCE – Otto anni di reclusione. E’ questa la condanna inflitta dai giudici della seconda sezione penale del Tribunale di Lecce, nel processo che vede imputata Giuseppa Filippo, coinvolta in una torbida storia di presunti abusi e molestie sessuali nei confronti di numerosi ragazzini (tutti al di sotto dei quattordici anni) che frequentavano il  doposcuola presso l’abitazione a Martano. Nei confronti della 71enne, assistita dall’avvocato Tania Rizzo, l’accusa aveva chiesto una condanna a 15 anni (l’imputata è stata assolta da alcuni degli episodi contestati).

Secondo l’ipotesi accusatoria Gerardo Bruno Fiore, l’ex marito della donna (poi deceduto) avrebbe molestato i ragazzini che si recavano al doposcuola, godendo della protezione e della connivenza della consorte. Nel corso dell’udienza si sono costituiti parte civile otto genitori delle piccole presunte vittime, assistiti dagli avvocati Carlo Sariconi, Marco Castelluzzo e Antonio Amato. Nei loro confronti è stato deciso un risarcimento da stabilire in sede civile e una provvisionale tra i 5mila e i10mial euro (a seconda dei casi).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I fatti contestati sarebbero avvenuti tra il settembre 2007 e il luglio 2009. A dare avvio alle indagini fu la denuncia dei genitori di una bambina che, dopo aver raccolto il drammatico racconto della loro figlioletta, si recarono dai carabinieri. Dopo alcuni mesi, il 24 dicembre del 2009, al termine di una complessa indagine condotta dai militari dell’Arma, nei confronti della coppia fu emessa un’ordinanza di custodia cautelare in carcere. La coppia ha sempre negato ogni accusa. Contrastanti, in tal senso, le versioni delle presunte vittime: alcune avrebbero confermato le violenze anche in sede di incidente probatorio, altre avrebbero negato ogni cosa. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento