menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Abusivismo edilizio, condanna definitiva: sette mesi e 35mila euro di multa

Arrestato per scontare la pena un 53enne di Taviano. I fatti risalgono al 2009. Inammissibile il ricorso in Cassazione

TAVIANO – Il ricorso in Cassazione è stato ritenuto inammissibile. E ora, per Domenicangelo  Calandriello, 53enne di Taviano, è arrivato il momento di scontare la pena. Il reato contestato, l’abusivismo edilizio. A eseguire l’ordinanza dall’Ufficio esecuzioni penali della Procura della Repubblica di Lecce sono stati i carabinieri della stazione locale.

La sentenza di condanna era stata emessa della sezione distaccata del Tribunale di Casarano. i fatti risalgono al 2009 e sono avvenuti a Racale. Calandriello dovrà ora rimanere agli arresti domiciliari. La pena è di sette mesi di reclusione e di 35mila euro di multa.

Un fatto quasi analogo è di poche settimane addietro e riguarda sempre la stessa zona. Nel caso di un 66ene di Racale, infatti, è stato respinto l'affidamento in prova ai servizi sociali, poiché in passato non ha fatto demolire le costruzioni abusive. E così, è stato destinato ai domiciliari. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento