Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca Racale

Abusivismo edilizio e commercio: controlli a tappeto

A Torre Suda sequestrata dalla finanza una villetta abusiva, quasi rifinita. Non c'era alcuna concessione ad edificare. Imponenti controlli nei negozi: setacciate 45 attività, diversi i verbali emessi

La villetta sequestrata a Torre Suda.

RACALE - La villetta è graziosa, ancora allo stato rustico, sebbene già ben definita nella sua fisionomia. Un singolo piano, sormontato da un terrazzo con un'elegante balconata ed un ampio spazio all'aperto, ancora in terra battuta, dove, magari, farci crescere un prato inglese o, più verosimilmente, crearvi un'elegante pavimento mattonato circondato da alberi. Il tutto, nei pressi di Torre Suda, marina di Racale.

Una residenza estiva nel mezzo delle campagne, ma totalmente abusiva. L'immobile, di circa 100 metri quadrati con piazzale di pertinenza per altri 150, è stato scoperto lo scorso fine settimana dalla guardia di finanza della compagnia di Gallipoli, che ha denunciato alla Procura della Repubblica di Lecce il proprietario. I hanno accertato, infatti, che la costruzione era stata realizzata in zona sottoposta a vincolo paesaggistico, senza alcuna concessione edilizia.

Controlli a tappeto in 45 esercizi commerciali. E nuove multe

Imponente l'azione di controllo messa in atto dalla guardia di finanza della compagnia di Lecce, negli ultimi mesi. Dall'inizio dell'anno, si sono moltiplicati gli sforzi per eseguire verifiche fiscali al commercio, con un'intensificazione del pattugliamento anche in strada, secondo disposizioni che arrivano dal comandante provinciale delle "fiamme gialle", il colonnello Patrizio Vezzoli. Gli ultimi controlli hanno riguardato Miggiano, Montesano, Porto Cesareo, Leverano, Copertino, Lecce, Lizzanello, Galatina, Nardò, Galatone, Sannicola, Gagliano del Capo, Castrignano, Salve, Casarano, Ugento, Maglie, Scorrano, Otranto, Muro Leccese e Nociglia con l'impiego di 29 pattuglie.

Sono stati ben 45 i controlli ad esercizi commerciali, in particolare alimentari, profumerie, supermercati, fiorai, negozi di oggettistica, bar, articoli sportivi, panifici e salumerie, macellerie, pasticcerie, alimentari, rivenditori di frutta e verdura, caseifici, ambulanti nell'abbigliamento, parrucchieri. Contestate quattro violazioni per mancata emissione del documento fiscale per le quali sono state irrogate sanzioni amministrative per 2mila e 064 euro. In strada sono state controllate 171 autovetture e identificate 185 persone.

Ben 31 le violazioni al codice della strada, per omesso uso delle cinture di sicurezza, mancata esibizione dei documenti di circolazione obbligatori e uso del telefonino alla guida. Ritirate tre patenti di guida perché scadute e due carte di circolazione per non aver svolto la revisione periodica. Sequestrati anche 0,5 di hashish nei confronti di una delle persone fermate, con segnalazione al prefetto. Sono stati redatti una segnalazione d'indice di capacità contributiva e otto controlli in materia di rilevamento prezzi al consumo. Dieci i controlli in materia di beni viaggianti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abusivismo edilizio e commercio: controlli a tappeto

LeccePrima è in caricamento