Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca Via Archita da Taranto

Il litigio in famiglia sfocia in accoltellamento. Un 40enne ferisce fratello col pugnale

L'episodio è avvenuto nella serata di ieri nei pressi dell'abitazione di un 34enne, a Monteroni di Lecce. Il parente gli avrebbe provocato alcune lesioni alla gamba, durante un acceso diverbio per questioni familiari. Sul posto, 118 e carabinieri per le indagini. Il presunto aggressore denunciato in stato di libertà

L'ospedale di Copertino

MONTERONI DI  LECCE - Una lite tra fratelli Una delle solite beghe tra parenti. E le pugnalate che non sono più verbali ma diventano fisiche. Ha rischiato di provocare gravi conseguenze l'episodio avvenuto intorno alle 22,30 di ieri. Un uomo di 34 anni è rimasto ferito dal proprio parente durante un’accesa discussione sfociata in cieca violenza. L’episodio è avvenuto in via Archita da Taranto, a Monteroni di Lecce, nei pressi dell’abitazione della vittima.

Per motivi di natura personale, che sono ancora tutti da accertare nel dettaglio, il 40enne ha sferrato alcuni colpi di pugnale alla gamba dell'uomo più giovane, provocandogli alcune lesioni. Il ferito è stato raggiunto dai sanitari del 118 e accompagnato presso il pronto soccorso dell’ospedale  di Copertino, per essere immediatamente medicato e sottoposto alle cure mediche.

Gli sono state riscontrate alcune ferite da taglio che non sarebbero tuttavia gravi: il personale della struttura sanitaria le ha giudicate guaribili nell’arco di alcuni giorni. Sul luogo dell’accaduto, intanto, sono giunti i carabinieri della stazione locale, guidata dal maresciallo Giordano Protopapa, assieme ai colleghi del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Lecce, coordinata dal maggiore Pasquale Carnevale.

I militari dell’Arma hanno posto sotto sequestro la lama, ed effettuato i rilievi all’interno della casa. Hanno anche ascoltato i famigliari dei due individui coinvolti, alla ricerca di altri elemento utili alla ricostruzione dell’aggressione. Il 40enne è stato denunciato in stato di libertà: risponderà delle accuse di lesioni aggravate e porto abusivo di arma bianca. Esattamente un mese addietro, un episodio speculare tra parenti è avvenuto tra due giovani cognati: si è concluso con cinque coltellate sferrate sul corpo di un 24enne e l'arresto del suo aggressore.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il litigio in famiglia sfocia in accoltellamento. Un 40enne ferisce fratello col pugnale

LeccePrima è in caricamento