Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Una telefonata: "Accoltellato alle spalle". Vittima nega, ma polizia trova aggressore

Un 29enne di Cutrofiano è stato denunciato in queste ore per lesioni personali. Avrebbe assalito ieri pomeriggio un 21enne in pieno centro, poi medicato presso l'ospedale di Galatina. Le indagini sono ancora in corso, nonostante alcune reticenze, ma gli investigatori hanno molti elementi in mano

CUTROFIANO – Ci sono molti aspetti ancora poco chiari, in questa vicenda, trapelata per ora solo in minima parte. Gli agenti di polizia del commissariato di Galatina, diretti dal vicequestore Giovanni Bono, in queste ore sono infatti ancora al lavoro, soprattutto per arrivare a formulare un movente chiaro e preciso. Di certo, se solo i fendenti fossero stati più di uno e inferti in punti vitali, l'epilogo avrebbe rischiato di essere persino tragico.   

D.D., 21enne di Cutrofiano, sarebbe infatti la vittima di un accoltellamento, o comunque di un ferimento con un oggetto tagliente. Il condizionale è quantomai d'obbligo perché il protagonista, per ora, nega i fatti, anche se con una versione per la polizia inverosimile. La ferita, a suo dire, sarebbe solo il frutto di una caduta.

E invece, per gli investigatori quel giovane starebbe nascondendo più di qualcosa, a partire proprio dall'aggressione alle spalle, eseguita da un altro individuo del posto, P.A., 29enne. Con cosa, di preciso, ancora non si sa. La ferita procurata al 21enne, va però subito detto, sembra perfettamente compatibile con un'arma da taglio.

L'episodio - i cui sviluppi sono di poche ore addietro - risale al primo pomeriggio di ieri, quando presso il commissariato di polizia galatinese è giunta una chiamata anonima, da un numero nascosto. Dall’altro capo del telefono, un uomo ha avvisato gli agenti che nel pieno centro, proprio nei pressi della piazza del Municipio, vi era appena stata una lite, degenerata in un'aggressione armata vera e propria, con tanto di ragazzo accoltellato e dolorante per terra.

Poche parole trafelate, prima di riattaccare. Tanto è però bastato per mettere subito in moto la macchina investigativa. Una volante s’è recata quindi presso il luogo del presunto ferimento, mentre altri poliziotti si sono diretti verso il pronto soccorso più vicino, quello dell’ospedale “Santa Caterina Novella” di Galatina, dove si supponeva potesse essere trasportato un eventuale ferito, qualora la storia fosse risultata vera e non uno scherzo di pessimo gusto.

In effetti, al loro arrivo gli agenti si sono ritrovati praticamente in concomitanza con l’ingresso in ospedale, in ambulanza, del 21enne. Medicato, è stato giudicato guaribile in quindici giorni per una ferita lacero-contusa alla spalla sinistra. Dunque, un taglio piuttosto profondo.

I poliziotti hanno provato a interrogare il 21enne, cercando di ricavarne qualche indicazione. Questi, però, ha negato vivamente di essere stato colpito da qualcuno, ha spiegato di essere caduto accidentalmente e di essersi quindi ferito con dei comuni cocci di vetro. Una storia che non ha certo convinto gli agenti. Ai loro occhi, è apparso piuttosto come un maldestro tentativo di giustificazione per sviare le loro domande.

1Commisariato Galatina-12Ma per quale motivo? Se l’intuizione è giusta e riguarda qualche illecito, potrebbe come conseguenza comportare anche problemi per la stessa vittima. Questa, ovviamente, per ora è solo un'ipotesi, ma resta comunque la pista battuta con maggiore insistenza.

Tant’è: proseguendo nelle indagini e con gli approfondimenti su un episodio indubbiamente grave, nonostante la reticenza del 21enne, proprio nel tardo pomeriggi di oggi gli investigatori sono riusciti a individuare nel 29enne P.A. il presunto aggressore, che è stato quindi deferito alla Procura di Lecce per lesioni personali.

Ovviamente, vige massimo riserbo in questa fase su come i poliziotti siano giunti al 29enne. E le indagini, con il fascicolo in mano al sostituto procuratore Stefania Mininni, proseguono proprio a caccia di ulteriori indizi e conferme, per avere un quadro più nitido su quale sia il contesto in cui è maturato il fatto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una telefonata: "Accoltellato alle spalle". Vittima nega, ma polizia trova aggressore

LeccePrima è in caricamento