Sette coltellate al braccio: ex ispettore di polizia salentino ferito in Brasile

Ex poliziotto leccese, da anni trasferitosi in una città sull’Atlantico, è finito in ospedale con ferite da taglio, fortunatamente non gravi. All’origine vi sarebbe una lite fra le mura domestiche

Il certificato di arrivo in ospedale.

MACEIÒ (Brasile) – Finisce d’urgenza in ospedale dopo sette coltellate all’arto, di cui una più profonda che gli ha danneggiato un nervo. Serata da incubo, quella di ieri sera, per Antonio Rizzo, poliziotto in pensione di Lecce in precedenza in servizio presso la questura del capoluogo salentino, residente attualmente a Maceiò, città brasiliana sull’Atlantico e capoluogo dell’omonima microregione.

80079718_468502950531984_2499115330647883776_n-3Durante una violenta lite fra le mura domestiche, i cui contorni sono ora al vaglio della polizia brasiliana, Rizzo è stato raggiunto da sette fendenti, partiti da un coltello da cucina usato dalla ex moglie. Questa la versione dell’accaduto fornita in ospedale subito dopo i fatti. Il ferito si è  recato immediatamente in uno degli ospedali della città ed è stato medicato e poi sottoposto alle visite da parte del personale medico.

d716a8dc-6dc4-40ce-a657-f47e4ee4535c-2Il quadro clinico non è grave: non ci sono traumi profondi che possano aver compromesso le varie funzioni del corpo, ma un taglio più profondo ha però raggiunto un nervo, che dovrà essere tenuto sotto osservazione.

In mattinata, intanto, è stata formalizzata la denuncia per il presunto tentato omicidio presso gli uffici della Delegacia da Policia civil do Brasil. Le forze dell’ordine locali sono sulle tracce della ex moglie del poliziotto leccese, che dovrà essere ascoltata. Al momento, però, della donna non vi sono tracce.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Viavai sospetto intorno a casa, blitz dei carabinieri: trovati droga e soldi

  • Coppia massacrata in casa, il giovane assassino reo confesso chiede l’abbreviato

  • Muore colto da infarto davanti alla scuola: attendeva la nipotina

  • Benzina e fuoco nell’autolavaggio: ma l'hard disk delle videocamere "sopravvive" alle fiamme

  • Curva stabile, quasi 1500 positivi. Casarano e Alessano scuole solo in Ddi

  • Non si fermano all’alt, schianto sul guardrail: in auto la targa rubata a un finanziere

Torna su
LeccePrima è in caricamento