Scoppia la rissa e spunta un coltello: due feriti, 27enne con taglio al polso

L’episodio nella notte a cavallo tra sabato e domenica, in Piazzetta Santa Chiara. È stata una testimone ad allertare i carabinieri e il 118

Foto di repertorio.

LECCE – Scoppia la rissa nel cuore della movida leccese: un 27enne resta ferito da una coltellata all’altezza del polso destro, lievi lesioni per l'amico. È stata una donna, pochi minuti dopo le 2 tra sabato e domenica, ad allertare il 112 per segnalare un violento litigio, poi sfociato in rissa, tra ragazzi italiani. È successo in Piazzetta Santa Chiara, il punto nevralgico delle uscite serali dei più giovani.

Due dei coinvolti sono stati malmenati e uno di loro è rimasto ferito da un’arma da taglio da tre, forse quattro individui. Questi ultimi si sarebbero poi allontanati a bordo di un’autovettura, come ha riferito la testimone presente al momento dell’accaduto. Soccorso dal personale del 118, intanto, il 27enne è stato accompagnato presso l’ospedale “Vito Fazzi” del capoluogo salentino. I sanitari gli hanno medicato la ferita, giudicandola guaribile in una decina di giorni. Lesioni meno gravi per l’altro coinvolto.

Entrambi i feriti sono stati ascoltati dai carabinieri, assieme alla cittadina che ha richiesto soccorsi. Al vaglio dei militari dell’Arma, i filmati dei sistemai di videosorveglianza installati all’esterno dei numerosi locali della zona. Dai primi riscontri investigativi, la lite sarebbe nata per futili motivi. Ma gli accertamenti e le indagini sono tuttora in corso, per poter risalire agli autori del ferimento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fanno sesso, poi diffonde i video e affigge immagini: revenge porn, incastrato

  • “L’eredità”, il concorrente leccese batte il record di puntate da vincitore

  • Mauro Romano, chiuse le indagini sull’ex barbiere: sequestro di persona

  • Rapine con autovetture rubate anche durante il lockdown: in tre agli arresti

  • Scampato a un agguato con Kalashnikov, accoltella un uomo per motivi di viabilità

  • Debito di droga si trasforma in incubo: lo minacciano davanti al nipote, tre in manette

Torna su
LeccePrima è in caricamento