Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca Nardò

Misterioso accoltellamento: un ragazzo arriva in pronto soccorso con ferite da taglio

Sono i carabinieri della compagnia di Gallipoli a indagare sull’aggressione avvenuta ieri sera, a Sant’Isidoro, marina di Nardò. La vittima accompagnata in ospedale dal padre

L'ospedale di Copertino

SANT’ISIDORO (Nardò) – Un misterioso accoltellamento sotto le stelle cadenti, nella Notte di San Lorenzo. Una vicenda avvenuta nei pressi di un lido di Sant'Isidoro, marina di Nardò che sorge al confine con il territorio di Porto Cesareo. E un’indagine resa difficile dal fatto che solo dopo essere giunto al pronto soccorso di Copertino i carabinieri sono venuti a conoscenza dell’episodio.

Non c’è stato, infatti, un intervento in spiaggia dei sanitari del 118. Il ferito, un ragazzo di 19 anni originario di Copertino, presso l’ospedale “San Giuseppe” c’è arrivato da solo o, forse, accompagnato dal padre, ma comunque non da personale sanitario.

I carabinieri della compagnia di Gallipoli e della stazione di Nardò, competente per territorio, hanno appreso il caso intorno alle 4 del mattino. Il 19enne  stato medicato per un pai di ferite d’arma da taglio, inflitte probabilmente con un coltello, all’altezza di un’ascella e della fronte. Ben ventiquattro i punti di sutura, ma non s’è trattato, per fortuna, di ferite gravi, tanto che è stato dimesso con una prognosi di dieci giorni.

I militari hanno successivamente ascoltato il giovane che, però, è stato piuttosto evasivo su quanto avvenuto. Non si sa quindi con quante persone fosse, chi sia stato l’aggressore, né, ovviamente, il movemte. Tuttavia, i carabinieri sperano di ricavare qualche informazione da alcuni filmati di sorveglianza della zona in cui sarebbe avvenuto il fatto, non lontano da via Torre Guaceto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Misterioso accoltellamento: un ragazzo arriva in pronto soccorso con ferite da taglio

LeccePrima è in caricamento