Accoltellato per strada durante una lite: aggressore rintracciato

E' successo ad Acquarica del Capo. Due fendenti hanno raggiunto un 28enne di Taurisano. Portato al "Cardinale Panico", ma non è grave ed è stato dimesso. Dietro ai fatti, l'interesse per una ragazza non corrisposto dal feritore. Indagano i carabinieri

Foto di repertorio.

ACQUARICA DEL CAPO – Ossessionato da una ragazza, ma senza essere corrisposto. Lui, però, pare che non abbia voluto mollare e stasera ha rischiato pure di provocare problemi seri quando il fidanzato di lei, 28enne, ha deciso di mettere un punto fermo e affrontarlo. Il diverbio, infatti, è degenerato, la lite è diventata aggressione con l’uso di un coltello ed è terminata con un ferito, per fortuna in condizioni lievi (tanto da essere dimesso poche ore dopo) e una segnalazione alla procura di Lecce.   

C’è, dunque, una vicenda di tipo personale dietro all’accoltellamento avvenuto questa sera, poco prima delle 20, alla periferia di Acquarica del Capo, lungo la strada da Taurisano. Un chiarimento per strada fra due uomini con un epilogo probabilmente inatteso. La tragedia è stata solo sfiorata, forse non era nemmeno nelle intenzioni del feritore provocare danni gravi, ma tant’è: il 28enne è stato comunque costretto alle cure mediche. Di certo, quando spuntano armi in una contesa, non si conoscono mai le conseguenze finali.

Tutti di Taurisano i protagonisti

Sono tutti di Taurisano i protagonisti della vicenda. Il “contatto” fra la coppia e il soggetto  è avvenuto questa sera sulla strada provinciale che collega Taurisano ad Acquarica del Capo. Ed è proprio in territorio di quest’ultimo centro che si sono verificati i fatti.

La vittima era in auto con la ragazza. Il contendente, da solo. E proprio la coppia avrebbe iniziato a seguire il soggetto – stando alle ricostruzioni fatte in seguito dai carabinieri -, perché il 28enne era forse intenzionato a una sorta di chiarimento. Ma quando le vetture si sono fermate, nel giro di pochi istanti la discussione, che sarà stara accesa e senza troppi convenevoli, è terminata sotto i fendenti di un coltello. Uno a un braccio e l’altro all’addome, ma senza affondare il colpo.   

Rintracciato poco dopo

Una volta rimasto ferito il 28enne, l’altro è subito fuggito. Mentre la vittima è stata soccorsa dagli operatori del 118. Trasportato presso il pronto soccorso dell’ospedale “Cardinale Panico” di Tricase, il giovane è stato poi dimesso con una prognosi lieve. Il caso, intanto, è passato nelle mani dei carabinieri della stazione di Presicce e della compagnia di Tricase, che hanno avviato subito le indagini. Sul posto si sono diretti per un sopralluogo anche gli agenti di polizia del commissariato di Taurisano.

I militari diretti dal capitano Alessandro Riglietti, dopo aver ricostruito i fatti principali, hanno inziato le ricerche del presunto responsabile. Rintracciato poche ore dopo il soggetto che avrebbe ferito il 28, un uomo di età superiore, non vi sono però al momento le condizioni di procedibilità per un arresto. Sarà spiccata una denuncia per lesioni personali, ma i contorni di tutta la storia devono essere sviluppati meglio e non è detto, quindi, che finisca così.

Potrebbe interessarti

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

  • Molteplici benefici per chi cammina in riva al mare

I più letti della settimana

  • Spaccio di cocaina nella "movida": 13 arresti e quattro locali rischiano la chiusura

  • Violento impatto fra un'Audi e uno scooter: muore il centauro

  • Un tuffo dall’alta scogliera: lesioni cervicali per un 16enne

  • Briatore scatenato su Instagram: “A Gallipoli mandano via gli yacht”

  • Scontro frontale tra due auto: 4 feriti. Coinvolta anche un’autocisterna

  • Scu, droga a fiumi e spari nella notte: in 46 rischiano il processo

Torna su
LeccePrima è in caricamento