Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca

Accoltellato sul lungomare, indagati tre giovanissimi

Ugento: hanno tra i 19 ed i 22 anni i ragazzi denunciati in concorso tra loro per lesioni aggravate e porto abusivo di arma da taglio. I fatti la notte scorsa, quando è rimasto ferito un 27enne

La polizia del commissariato di Taurisano sul luogo dell'accoltellamento, alla ricerca di tracce.

Le indagini degli agenti di polizia del commissariato di Taurisano sono durate tutta la notte e sono state piuttosto rapide, tanto da consentire di identificare tre persone, tutti giovanissimi di Ugento. Sono sospettati di aver ferito Manuele Cesari, 27enne di Melissano, con un'arma da taglio ancora non ben identificata e che non è stata rinvenuta. L'episodio è avvenuto nella tarda serata di ieri sul lungomare di Torre San Giovanni, marina di Ugento (https://www.lecceprima.it/articolo.asp?articolo=9036), dove il giovane, per motivi ancora poco chiari, ha avuto un diverbio con altre persone. Forse all'origine si sono incrociati due gruppi. Sta di fatto che Cesari è rimasto ferito da una lama, forse un coltello, all'altezza di una gamba, ed è stato condotto presso il pronto soccorso dell'ospedale. Momenti di concitazione pura, con un malore di uno dei presenti ed un secondo intervento di un mezzo di soccorso che, forse avrebbe ritardato nel giungere sul posto. Il 118 è stato letteralmente tempestato di telefonate. E sarebbero partiti anche qualche calcio e qualche pugno sull'ambulanza.

Cesari, in seguito alle ferite da arma da taglio, è stato trasportato presso il pronto soccorso dell'ospedale di Casarano. I sanitari lo hanno ricoverato presso il reparto di chirurgia con una prognosi di 10 giorni. La lesione si è rivelata fortunatamente superficiale. Le indagini effettuate dagli agenti di polizia hanno consentito di individuare alcuni giovani di Ugento a carico dei quali sono stati acquisiti elementi di responsabilità. Gli elementi sono stati raccolti nel corso dell'intera nottata ascoltando diversi testimoni (il lungomare, a quell'ora, era ancora popolato di visitatori) e diverse perquisizioni domiciliari. Durante una perquisizione in particolare sono stati rinvenuti e sequestrati una maglietta con tracce di sangue e undici cartucce da caccia calibro 12, detenute illegalmente.

Al termine delle prime investigazioni, sono stati denunciati a piede libero M.V., 19enne, O.V., 20enne e S.L., 22enne, tutti di Ugento. Rispondono in concorso tra loro di lesioni aggravate e porto abusivo di arma da taglio. Il 19enne, rispetto agli altri due presunti responsabili del fatto, è indagato anche per il reato di detenzione abusiva di munizionamento. Le indagini, condotte insieme alla squadra mobile della questura di Lecce e dirette dal sostituto procuratore della Repubblica del Tribunale di Lecce Donatina Buffelli, stanno proseguendo in queste ore per chiarire meglio le dinamiche del fatto e ad individuare, eventualmente, ulteriori responsabilità e l'arma con cui Cesari è stato ferito. I tre giovani, dopo essere stati sottoposti a rilievi fotografici e delle impronte digitali dalla polizia scientifica, sono stati rimessi in libertà.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accoltellato sul lungomare, indagati tre giovanissimi

LeccePrima è in caricamento