rotate-mobile
Giovedì, 18 Agosto 2022
Cronaca

Accolto il ricorso, nullo l'accertamento da un milione di euro alla Monteco

La società effettua il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti urbani a Lecce in regime di appalto e non di concessione

LECCE – La Commissione tributaria di Lecce, accogliendo il ricorso dell’avvocato Maurizio Villani, ha annullato l’avviso di accertamento alla Monteco per l’anno 2012, con un importo di un milione e 150mila euro. I giudici tributari hanno rilevato che la società effettua il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti urbani a Lecce in regime di appalto e non di concessione, per cui nei suoi confronti si devono applicare le deduzioni Irap in presenza di personale dipendente impiegato a tempo indeterminato.

Come più volte chiarito dalla giurisprudenza amministrativa, in un appalto di servizi l’onere del servizio grava sostanzialmente sull’amministrazione comunale, come nel caso di specie, come evidenziato dal professor Francesco Vetrò, che ha analizzato tutti i contratti di appalto per l’anno 2012.

Nei rapporti in questione, ribadiscono i giudici tributari, non è mai previsto un corrispettivo ancorato alla variazione della domanda, né l’obbligo del Comune di Lecce di coprire eventuali perdite derivanti dalla gestione del servizio, che ricadono sempre sulla società ricorrente.

I giudici tributari hanno annullato anche il precedente avviso di accertamento per l’anno 2011 di 866mila euro, accogliendo in pieno tutte le eccezioni presentate dall’avvocato Villani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accolto il ricorso, nullo l'accertamento da un milione di euro alla Monteco

LeccePrima è in caricamento