Cronaca

Accorpamenti nel Capo di Leuca, assolti in tre. Confermata nuova linea di giudizio

Assolti perché il fatto non sussiste. Una sentenza, quella emessa oggi dal giudice Michele Toriello, che ricalca la recente linea di giudizio nella miriade di processo legati alle problematiche degli accorpamenti in zona agricola nel Capo di Leuca

LECCE – Assolti perché il fatto non sussiste. Una sentenza, quella emessa oggi dal giudice Michele Toriello, che ricalca la recente linea di giudizio nella miriade di processo legati alle problematiche degli accorpamenti in zona agricola nel Capo di Leuca (Morciano, Patù e Castrignano). Il giudice pronunciandosi sulla vicenda degli accorpamenti, ha emesso sentenza di assoluzione per tutti e tre gli imputati (proprietaria, tecnico progettista e tecnico comunale) con la formula piena.

In particolare, con una pronuncia che contrasta con altre sentenze emesse dal Tribunale di Lecce, ha accolto la tesi difensiva degli avvocati Silvio Verri e Rocco Vincenti.

A processo erano finiti Rocco Melcarne, 52 anni, di Tricase; Antonio Daversa, 50enne di Morciano di Leuca; e il tecnico comunale di Morciano, Giuseppe Renna, 53enne.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accorpamenti nel Capo di Leuca, assolti in tre. Confermata nuova linea di giudizio

LeccePrima è in caricamento